sabato 27 dicembre 2014

per la serie: lo ha detto il Papa? no, Erdogan

  • Ha usato l’appellativo di «tradimento» parlando del controllo delle nascite.
  • Ha detto: «Per anni, i fautori del controllo delle nascite hanno commesso un tradimento nei confronti di questo Paese»
  • Ha detto: «Non si può spiegare questa idea alle femministe perché non accettano il concetto di maternità».

È stato il papa? no, è stato il primo ministro turco Recep Tayyip Erdoğan, che non è un fautore dei famosi "valori giudeocristiani" (aborto, omosessualismo, droga, pornografia, ecologismo, contraccezione, animalismo, denatalità, pacifismo, pedofilia, relativismo...).

Quando l'Occidente Giudeocristiano capitolerà di fronte all'invasione dei muslimslamici, non sarà per la potenza di questi ultimi, ma sarà solo per merito di quei "valori giudeocristiani" che i nostri politici di qualunque schieramento evitano accuratamente di combattere.

giovedì 25 dicembre 2014

in ricordo del suo possesso preconciliare

In piena seconda guerra mondiale, don Gennaro Iaccarino, novello sacerdote, cosa fa scrivere sul bigliettino-ricordo della sua presa di possesso della rettoria della chiesa di Alberi (frazione di Meta di Sorrento) ?

"Signore, concedimi di poter corrispondere fedelmente alla sublime missione tra queste anime, oggi a me affidate".



martedì 23 dicembre 2014

frutti galantini del Novus Ordo

Misteri della "fede": il professor Galantino celebra la Messa di Natale (con una settimana di anticipo) sul tavolone della redazione, con il solo equipaggiamento di calici di terracotta e lampada in tema terracottaro:


A parte che non vedo che bisogno ci sia che per delle persone, che si suppongono cattoliche, si celebri una Messa di Natale prima del 25 dicembre [forse perché quel giorno a Messa non ci vanno?], mi sembra davvero diseducativo offrire ai lettori di Avvenire quello “spettacolo” di una Messa celebrata non su un altare per quanto “improvvisato”, ma su un tavolo delle riunioni di amministrazione e di redazione del giornale, senza tovaglia, senza crocifisso, senza alcun segno e alcun senso del sacro, in barba a tutte le norme liturgiche pre- e post-conciliari.
http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV1066_A-Nonim_Natale_fuori_luogo.html

lunedì 22 dicembre 2014

letturine natalizie

«Non riuscivo a saziare con la carne quella sete profonda che, ora comprendo, ha una natura spirituale».
http://salvatidallinferno.wordpress.com/2014/12/19/sono-omosessuale-che-devo-fare-per-essere-piu-vicino-a-dio/

«Che si direbbe mai se un principe, avendo compassione d’un verme morto, volesse diventare egli verme, e facendo un bagno del suo sangue, morisse per dar la vita al verme? Più di questo ha fatto per noi il Verbo Eterno, ch’essendo Dio ha voluto farsi verme come noi e morire per noi, affin di acquistarci la vita perduta della grazia divina»:
http://radiospada.org/2014/12/il-principe-muore-per-dare-la-vita-al-verme/

«Poco tempo fa ho letto l’affermazione di una signora sull’argomento: dice che lei non “faceva regali” nel senso grossolano, sensuale e terreno dell’espressione ma Cristo stesso è un regalo di Natale. Una nota a favore dei regali materiali è stata buttata giù persino prima della Sua nascita, con i primi spostamenti dei saggi dell’Oriente e della stella: i Tre Magi giunsero a Betlemme portando oro, incenso e mirra. Se avessero portato solo la Verità, la Purezza e l’Amore non ci sarebbero state né un’arte né una civiltà cristiana».
http://giulianoguzzo.com/2014/12/21/chesterton-sui-regali-di-natale/ 

domenica 21 dicembre 2014

notizie varie

Kasper il luterano bramava di firmare la resa totale ai poteri mondani:

http://disputationes-theologicae.blogspot.com/2014/12/linflusso-di-lutero-dietro-la-tesi.html


Hai 67 anni e sei omosessuale? Ma allora puoi contrarre matrimonio religioso omosessuale! Basta convertirsi all'anglicanesimo: a che aspetti? Il famoso E. John - che ora è "sposato" con il suo compagno, ed è dotato anche di due "figli" di due e tre anni di età - ha potuto finalmente coronare il suo sogno d'amore grazie agli Anglicani... altro che la retrograda Chiesa Cattolica!

Ecco ora una notizia che ecciterà tanti pedofili: Shiloh, la sventurata figlia di B. Pitt e A. Jolie, a otto anni già si veste da maschietto in pubblico e davanti ai riflettori, con grande piacere della madre che è convinta che ciò sia sinceramente desiderato dalla piccoletta.. e pensare che la retrograda Chiesa Cattolica la chiamava l'età dell'innocenza (da proteggere) e invece i giornali già sproloquiano di bambina trans e altre robe del genere, visto che succede anche altrove (come ad esempio Apple, la sventurata figlia di G. Palthrow, che a sette anni voleva cambiare sesso, e la mamma - incidentalmente favorevole al matrimonio omosessuale - ha pensato bene di divorziare poco tempo dopo):

http://www.notizieprovita.it/filosofia-e-morale/bambini-transgender/

Insomma, i "modelli" da seguire non mancano. Sono solo i cattolici che ancora non si aggiornano. Ma a furia di kasperate, vedrete, la scritta qui sotto cesserà di diventare un insulto e diventerà piuttosto un complimento:


sant'Anna

A Castelbuono, in Sicilia, il teschio di Sant’Anna, madre di Maria e nonna di Gesù.
Diario di una turista:

http://salonedellutto.com/2014/11/06/castelbuono-sant-anna/

lunedì 15 dicembre 2014

senti chi parla

Da qual pulpito vien la predica: un blog di cristianisti (StranoCristiano) qualche tempo fa criticava un politico sinistrorso perché ha proferito «una serie di frasi ad effetto il cui succo è ridurre la fede a “un’ispirazione religiosa utile alla società”».

Per capire chi sono cristianisti, teocon, catto-neocon, basta leggere almeno i primi paragrafi di questo articolo pubblicato in rete più di dieci anni fa:


http://www.kelebekler.com/occ/mdc.htm

«...Se la notte il cristianista sogna la cavalleria di San Bernardo, di giorno però applaude i bombardieri B-52; ed è di questo che nel Giorno del Giudizio, si può sperare, gli verrà chiesto di rendere conto...»

L'articolo originale è di Brunelli, su Vita di ottobre 2001:


http://www.kelebekler.com/occ/xisti.htm

Breve citazione (che nel 2001 già descriveva con estrema precisione quello che sarebbero poi diventati i soggetti come il blog StranoCristiano):
Un nuovo genere di cristianesimo s'aggira per l'Europa, quello militante. Un nuovo genere di cristiani s'aggira per l'Europa. Sono i "cristianisti". Ne circolano varie specie, alcuni indossano la tonaca, altri giacca e cravatta. C'è la versione aristocratica e quella scapigliata. Ma in comune tutti i cristianisti hanno il piglio del cattolico da combattimento. Basta chiacchiere ecumeniche, occorre un'identità forte. Si sentono minoranza. Ma non calano le brache, loro. In politica stanno di preferenza col centrodestra, in economia sono ultraliberisti, a livello internazionale, ferventi americanisti. 
E fin qui di anticonformismo non sembrerebbe essercene molto. Ma la vera novità dei cristianisti non è la scelta dello schieramento. È il pathos che ci mettono. Lo spirito di militanza. E soprattutto la forte motivazione ideologico-religiosa. Dalla teologia dell'unicità di Cristo Salvatore discende senza dubbi un atteggiamento belligerante verso l'Islam. Dalla critica ortodossa del pelagianesimo viene l'accusa sprezzante a quei cristiani che si dedicano prevalentemente alle iniziative sociali in favore degli "ultimi". Dalla denuncia dell'irenismo teologico si arriva all'entusiasmo (non solo approvazione, ma entusiasmo) per le spedizioni militari alleate.
Tutte queste caratteristiche sono l'essenza del perfetto cristianista. 

Insomma, da qual pulpito vien la predica.

Riducono il cristianesimo ad un cinico odio anti-islamico.
Riducono la dottrina sociale della Chiesa ad un banale americanismo.
Riducono la pratica della fede ad un generico anticomunismo.

"ma non sei mai contento?"

Importante premessa: la cosiddetta feccia tradizionalista (contro cui il Papa vuole che i vescovi stiano in guardia) non chiede altro che poter celebrare degnamente i Santi Misteri in modo decoroso e teologicamente coerente, ovvero secondo la Messa di sempre.
Alcuni ingenui ottimisti dicono che il Papa avrebbe "difeso il Motu Proprio" (in realtà non si tratta di un pronunciamento ufficiale ma solo di chiacchiere ambivalenti di alcuni vescovi).

Quale sarà l'ipotesi più realistica: ipotesi 1 oppure ipotesi 2?
  • ipotesi 1: vescovi ostili alla Messa in latino accettano di buon grado una riconferma del Summorum Pontificum da parte del Papa, riferendola alla stampa tutti tremanti e con la coda tra le gambe...
  • ipotesi 2: esiste una strategia precisa: far calmare le acque (tanto più che Benedetto XVI è ancora vivente) per poi rendere "inapplicabile" il Summorum Pontificum (basta dare più potere discrezionale ai vescovi, che nella stragrande maggioranza odiano il latino; infatti l'indulto di Giovanni Paolo II rimase lettera morta, inutilmente chiedendo ai vescovi «un'ampia e generosa applicazione»)
Inoltre, a cosa servirebbe una ipotetica abrogazione del Summorum Pontificum?
atto decisamente scomodo (almeno finché Benedetto XVI è vivente)
  • è sempre sabotabile
  • salvo rare eccezioni, è già lettera morta
  • Benedetto XVI, da Pontefice regnante, non ha mai celebrato in pubblico il rito tradizionale, né esistono certezze che lo abbia fatto in privato
  • lo stile liturgico di Francesco dà purtroppo un esempio a cui tutti i nemici della liturgia tradizionale si possono appoggiare
  • c'è sempre in agguato l'alibi del dover "arricchire" la liturgia tradizionale con le novità conciliari

articolo del don Ariel

In compagnia di un prete che lavora nell’editoria, un tragicomico viaggio in questo strano paese, dove pochi leggono ma tutti scrivono… e chi scrive “non ha tempo” per leggere; dove ci sono autori conosciutissimi da tutti… letti da nessuno.

E ci racconta quanto è strana, in questo strano paese, l’editoria cattolica e laica, dove ci stanno ordini religiosi dediti all’editoria che si credono laicissimi imprenditori rampanti con suore ridotte a commesse, e che esercitano la censura solo sugli autori ortodossi; vescovi che scrivono fanta-teologie e per tutta risposta sono chiamati alla Dottrina della Fede non da inquisiti ma da inquisitori; e dove ci stanno seminaristi baccalaureati a pieni voti in sacra eresia nelle pontificie facoltà, che danno del “pericolo tradizionalista” a chi gli fa notare le cazzate scritte nelle tesi; atenei papali dove, come alla Lateranense, ti mettono nella vetrina dei bestseller solo se hai demolito almeno un dogma e ti chiami Kung o Mancuso, o Enzo Bianchi…


http://www.papalepapale.com/develop/i-baroni-rampanti-delleditoria-laica-e-le-wanda-osiris-delleditoria-cattolica/


«...Non potendo ammettere di essere un asino teologico allevato come un pollo in batteria dentro un pollaio di modernisti ereticanti, andò tosto in giro a dire che ero un pericoloso integralista...»

[WARNING: la pagina sopra indicata contiene scene e descrizioni Contra Sextum]

domenica 14 dicembre 2014

Cristiada

Proseguono in Italia le proiezioni del film Cristiada.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=Nsa2LTBkUvo

Scheda per le scuole: https://www.dropbox.com/s/mxplkw9a5ujbibf/SCUOLE_%20SCHEDA%20CRISTIADA_Finale.pdf?dl=0

Pressbook: https://www.dropbox.com/s/yjs9p4p7tikll6f/CRISTIADA%20Press%20Book%20Italiano.pdf?dl=0

Rassegna stampa: https://www.dropbox.com/sh/mo746tz6f8k4rvx/AAAagRhaLPuyjvpNSea204kXa?dl=0

Pagina facebook della Dominus Production:
https://www.facebook.com/dominusproductionsrl

Recensione:
http://opportuneimportune.blogspot.com/2013/01/cristiada.html

quando "chiarimenti" significa che sei spacciato

Il preside ha immediatamente contattato l'insegnante e ha chiesto chiarimenti:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/docente-religione-lomosessualit-si-cura-1064251.html


altra segnalazione:

http://www.riscossacristiana.it/santa-ildegarda-di-bingen-lomosessualita-di-don-marcello-stanzione/

notizie dalla cristianità

C'è un profeta a Cercola, si chiama Samuele. Ha 42 anni, è un signore con gli occhi azzurri, elegante e carismatico. Raduna ogni domenica, dalle 15 fino a sera, centinaia di persone nel palazzetto dello sport della cittadina vesuviana o in quello vicino di Ponticelli. Con un rito collettivo di quattro ore di preghiere, musica e canti, i suoi fedeli lo proclamano messaggero di Dio. A volte viene promosso a reincarnazione di Gesù.
Samuele, la domenica, compare all'improvviso nel palazzetto stracolmo e preso in fitto fino a dicembre. Mentre tutti pregano da ore, sale di colpo la musica, si accendono i riflettori, si apre una tenda e appare lui, delirio generale.
http://m.ilmattino.it/LANCIO_NOTTE/profeta_samuele_scisma_vesuviano_a_cercola/notizie/1004265.shtml



il pericolo muslimslamico!!

‘Un esercizio di sterilizzazione di massa’: medici del Kenya scoprono un agente anti-fertilità nel vaccino antitetanico distribuito alle donne in età fertile dall'ONU:

https://www.lifesitenews.com/news/a-mass-sterilization-exercise-kenyan-doctors-find-anti-fertility-agent-in-u


...e certa gente si preoccupa dell'invasione muslimslamica.

nel grande come nel piccolo

Nel piccolo come nel grande:

nel piccolo - c'è l'assemblea interparrocchiale di tutti i capigruppo, che di quando in quando si riunisce e discute (discute, discute, discute: non si sa di cosa, ma discute)... ogni capogruppo di parrocchia (animatore, o altra carica della nobiltà foraniale) deve contribuire, se può, pagando una certa quota.

nel grande - c'è l'assemblea dei superiori maggiori degli ordini religiosi (CISM, UISM), che di quando in quando si riunisce e discute (discute, discute, discute: non si sa di cosa, ma discute)... ogni superiore religioso deve contribuire, se può, pagando una certa quota (ehm, dicono che la quota chiesta a p.Manelli era... di 5.300€ al mese!)

Ovviamente, nel gergo chiesastico, il "se può" non significa facoltativo ma significa obbligatorio anche se si dichiara facoltativo.

Così il nostro baldo giovanotto (che già va controvoglia alla noiosissima Riunione Interparrocchiale) sente ogni volta tanti strani discorsi sul pagare la quota, pagare la retta, pagare la tassa, contribuire, rispettare gli altri... (come quando si parla a nuora perché suocera intenda). In parole povere, in breve trovano il modo di fargliela pagare cara.

Il nostro baldo padre Manelli non solo non pagava la "quota" (ufficialmente solo "facoltativa"), ma addirittura non andava neppure alle riunioni!

venerdì 12 dicembre 2014

carnevalate

Settembre 2014: un certo "padre" (?!) Rosario Ferrara "benedice" (?!) un "matrimonio gay":

https://www.youtube.com/watch?v=B99972IDgW8

Notare come i suoi paramenti siano adatti all'occasione.


martedì 2 dicembre 2014

cosa cercano i vescovi

La Chiesa Cattolica di Germania – il secondo più importante datore di lavoro nel Paese – potrebbe giungere a rimuovere la clausola che tutti i propri dipendenti si attengano agli insegnamenti morali della Chiesa — una disposizione che attualmente determina l’esclusione di omosessuali, divorziati e cattolici risposati. I vescovi tedeschi avrebbero dovuto votare pochi giorni orsono una proposta che avrebbe permesso il lavoro a persone coinvolte in relazioni omosessuali od adultere; ma a causa delle critiche suscitate, hanno rimandato la cosa ad aprile 2015.

(...)

Pentin cita una fonte anonima della Chiesa Cattolica tedesca secondo la quale i Vescovi ritengono che «Ã¨ già sufficiente pagare le tasse [alla Chiesa]... Sentono che non c’è alcun bisogno di passare al setaccio le vite private della gente» [traduzione: le vite pubbliche di pubblici peccatori]

Sempre stando alla fonte, tra i lavoratori cattolici alcuni ora ritengono che il cambiamento possa condurre al licenziamento di quelli che invece difendono gli insegnamenti della Chiesa, che verranno considerati «troppo Cattolici» e quindi causa di una «atmosfera negativa» [traduzione: bisogna licenziarli!]

(...)

Si calcola che le nuove disposizioni produrranno – per i gruppi religiosi ufficialmente riconosciuti, Chiesa cattolica inclusa – entrate extra per 160 milioni di euro l’anno [traduzione: 160, di cui circa metà andranno alla Conferenza Episcopale Tedesca]

Ecco cosa cercano i vescovi: i trenta denari!

https://www.lifesitenews.com/news/german-bishops-mull-allowing-church-employees-to-live-in-same-sex-relations

venerdì 28 novembre 2014

brevi citazioni

E poi continuano a ripetere un’altra menzogna: che la terapia riparativa in Italia non si può fare. Non è vero, si può fare benissimo. Lo dicono solo per spaventare la gente e intimidire quanti lo desiderassero.
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-i-veri-discriminati-siamo-noi-ex-gay-10826.htm

La vista di Gesù in angustie mi dava molta pena, perciò volli domandargli perché soffrisse tanto. Nessuna risposta n’ebbi. Però il suo sguardo si riportò verso quei sacerdoti; ma poco dopo, quasi inorridito e come se fosse stanco di guardare, ritirò lo sguardo ed allorché lo rialzò verso di me, con grande mio orrore, osservai due lagrime che gli solcavano le gote. Si allontanò da quella turba di sacerdoti con una grande espressione di disgusto sul volto, gridando: “Macellai!”. (p. Pio da Pietrelcina)
http://www.corrispondenzaromana.it/una-profetica-visione-di-padre-pio/

"Se volete parlare di poveri, qui dentro io solo posso parlare, perchè sono stato 25 anni nella nera miseria in una galera comunista. Ma ai poveri, che hanno già poco pane, volete ancora togliere le espressioni dell'arte, della musica, della bellezza? Anche quello? Non sapete che ne hanno più bisogno di quelli che stanno bene?" (card. Josip Slipyj, discorso al Sinodo dei vescovi del 1971).
http://unafides33.blogspot.it/2014/11/altri-cardinali-e-altri-sinodi.html

Ricordo addirittura che il mio capo-responsabile, per la frenesia di fare un canto subentrando ad altri cantori, suonava la chitarra con il pane consacrato in mano. Più di una volta me lo facevo dare e lo tenevo per lui.
http://neocatecumenali.blogspot.it/2014/11/suonava-la-chitarra-col-pane-consacrato-in-mano.html

giovedì 27 novembre 2014

a Strasburgo non se l'è cagato nessuno

Arriva Bergoglio a Strasburgo e... il popolo cattolico è assente. Strade vuote, ma proprio arcivuote sottovuoto!


http://rorate-caeli.blogspot.com/2014/11/never-before-seen-empty-streets.html



Oh, non è per polemica: semplicemente il viaggio a Strasburgo non prevedeva incontri coi fedeli cattolici o con le istituzioni cattoliche (come doveva avvenire per Caserta...).

Eppure la cattedrale di Strasburgo (che sta festeggiando i 1000 anni dalla fondazione, che avvenne nel 1015) era a meno di tre chilometri dal Parlamento Europeo.

Risultato: profanazione dell'altare della cattedrale di Strasburgo!
(«pensate se solo dei cattolici si fossero messi coi megafoni davanti ad una sinagoga a schernire le credenze ebraiche...»):

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2014/11/a-seno-nudo-su-altare-il-papa-non-e-un.html


Promemoria: per inguaiare un politico sospettato di cattolicesimo, hanno citato nientemeno che... Bergoglio:

  • "chi sono io per giudicare?" --> e invece Mark Miloscia si oppone ai matrimoni gay
  • "la Chiesa è ossessionata dall'aborto..." --> e invece Miloscia si oppone all'aborto
  • "bisogna prendere in considerazione le situazioni concrete..." --> e invece Miloscia si oppone alla "contraccezione di emergenza" ...



Decisamente è più successore di Pietro il Miloscia che il Bergoglio...
Ussignùr, come siamo finiti in basso!

domenica 23 novembre 2014

una macina al collo...

Notizia per tutti quelli che credono di mettere in imbarazzo la Chiesa ripetendo il mantra pretipedofili pretipedofili pretipedofili e ancor più per quelli che un sacerdote sospettato di pedofilia deve essere annientato con ogni mezzo:
L’Università di Cambridge, lo scorso luglio, indìce una conferenza dove sostenne che «la pedofilia sia cosa normale tra maschi adulti», poiché «una certa porzione di maschi adulti normali vuole fare sesso con i bambini» e «i maschi normali sono eccitati dai bambini». L’opinione pubblica inglese, per quanto abituata alla spazzatura dei tabloid, insorse: è ancora troppo viva la ferita inferta dal caso Savile. Nel convegno accademico si notò la presenza di vari soggetti legati al PIE, Pedophile Information Exchange, un network non-occulto di pedofili, un gruppuscolo che vuole apertamente «regolamentare l’intimità intergenerazionale», come nel caso del partito pedofilo apparso in Olanda di cui parlò perfino Putin nel discorso di Valdai 2013.

Qui non si tratta di una mattana estemporanea di qualche professore ultraliberale pervertito, né di una questione senza grandi conseguenze. Sul piatto, si propugna scientificamente la cancellazione della pedofilia nel manuale psichiatrico diagnostico. L’American Psychiatry Association (APA) ha recentemente visto un largo voto contrario alla sua inclusione come disturbo psichico: in breve, per la pedofilia lo status di psicopatologia sta per sparire del tutto. Come dovevasi dimostrare: la pedofilia è perfettamente normale. Lo dice Cambridge, lo dice il manuale psichiatrico più diffuso al mondo. E chi siamo noi per giudicare?

Teniamolo bene a mente, perché anche il depennamento dell’omosessualità dalla lista delle malattie contemplate dall’OMS è cosa recente. Nel giro di una manciata di anni, ci siamo ritrovati alle prese con parlamenti che approvano leggi contro il «reato di omofobia».

Prepariamoci dunque: il reato di «pedofobia» è davvero dietro l’angolo.
(citazioni da: Gli orchi d'Albione... e d'Italia, Roberto dal Bosco, Effedieffe)

sabato 22 novembre 2014

Shafter!

The crime of fr. Michael Rodríguez
Padre Michael Rodríguez, della diocesi di El Paso (in Texas e vicina al confine del Messico, la zona delle scorribande di Tex Willer), era amministratore parrocchiale nella minuscola città di Shafter, di ben undici abitanti (cfr. dati censimento ufficiale), in sostituzione di un prete che aveva annunciato ai fedeli che stava lasciando il sacerdozio.

Nel luglio 2014 arriva dunque padre Rodríguez, esiliato lì perché già da due anni celebrava esclusivamente la liturgia tridentina.

Lo scorso 10 novembre 2014 è stato destituito dal suo vescovo, mons. Mark J. Seitz (annotatevi questo nome, potrebbe far carriera) e... condannato a sei mesi di "ritiro" e "discernimento" (traduzione: intende mandarlo via dalla diocesi).

Motivo della destituzione: celebrando quotidianamente la Messa tridentina, si era formata attorno a p. Rodríguez una piccola folla di fedeli (un gruppo stabile di una cinquantina di persone) che accorreva alle sue celebrazioni.

Informazioni e video su http://svfonline.org/


post scriptum:

  • FAQ: perché non tacere il nome del vescovo?
    forse è innocente, forse era solo una decisione della curia...

Essendo vescovo è il diretto responsabile del governo della sua diocesi, davanti a Dio e davanti agli uomini.
Se qualcuno dei suoi sottoposti prende a suo nome una decisione sbagliata, occorre subito rettificarla e punire il sottoposto che lo ha scavalcato.
Se il vescovo non corregge gli errori dei suoi sottoposti, allora o ne è complice, oppure è incapace.
In entrambi i casi non c'è motivo di tacere. L'ubbidienza non è servilismo, e il rispetto non è la connivenza.

mercoledì 19 novembre 2014

la pecora dichiara di desiderare il dialogo coi lupi

L'augusto cardinale Scola ha inaugurato un mesetto fa nel Duomo di Milano questa "scultura sacra" che realisticamente rappresenta una cagata gigantesca (alta tre metri) ed ha perciò richiamato l'attenzione delle potenze del piano di sotto:


Come si sa, quando i lupi schedano le pecore è normale amministrazione, ma quando le pecore fanno un censimento informale sui lupi, è una "inaccettabile schedatura".

"La nostra posizione non implica alcuna omofobia", è stato costretto a scusarsi il cardinale Scola, "da parte mia e di tutta la chiesa ambrosiana c'è sempre stato un desiderio di dialogo franco e aperto".

http://milano.repubblica.it/cronaca/2014/11/15/news/censimento_delle_scuole_gay_scola_la_nostra_posizione_non_omofoba-100625772/

martedì 18 novembre 2014

l'arte sacra aiuta la preghiera

San Pio da Pietrelcina:



(fonte: harrr)

menu di oggi

Antipasto: il compagno Livio Stalin Fanzaga ha epurato da Radio Livio perfino il mite Gianpaolo Barra, direttore de Il Timone, reo di aver... premiato Antonio Socci. Sic!

Primo: affermazione tautologica: il problema non esiste perché... non esiste.

Secondo: lo specchietto per le allodole (cioè per l'IBP)

Contorno: "io converto i vescovi: li attiro nella trappola e... PUM!!"

Dolce: ma ve l'immaginate se Benedetto XVI avesse degradato i cardinali che lo criticavano per  aver rimosso la scomunica ai lefebvriani?

Caffè: ma insomma, cosa bisogna fare per farsi espellere dalla Chiesa? indovinate...

domenica 16 novembre 2014

a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca

Segni dei tempi:

l'Istituto del Buon Pastore, che nello Statuto garantitogli dalla Santa Sede nel 2006 - prima dei Summorum Pontificum - aveva il diritto di celebrare esclusivamente la liturgia tradizionale in latino e il diritto ad una critica seria e costruttiva del Concilio Vaticano II...

...ora si sente dire da mons. Pozzo (della pontificia commissione Ecclesia Dei) che tale liturgia può essere proibita dall’autorità e che tale diritto di critica deve partire invece dalla cosiddetta "ermeneutica della continuità" (come al solito obbligatoria solo per i tradizionalisti, mai per i progressisti):

http://disputationes-theologicae.blogspot.it/2014/11/mons-pozzo-la-messa-straordinaria-puo.html


Evidentemente all'IBP non è bastato affiggere in fretta e furia ritratti di Bergoglio in tutte le stanze (incluso il refettorio).

E così l'IBP continua a perdere pezzi: tre sacerdoti «scoraggiati» dall'andazzo sono passati alla FSSPX, altri nella FSSP e altri nelle diocesi, mentre per l'autore «proceduriero e contestatore» dell'articolo sopra citato, un anno fa si chiedeva che venisse «messo a tacere»...

venerdì 14 novembre 2014

se non è "frutto del Concilio", cos'è?

Lo stato attuale della Chiesa cattolica è ottimamente rappresentato da questo video di una Comunione self-service: in una bella chiesa, accompagnati da un canto fiaccamente trascinato, una fila di fedeli ultrasessantenni mette in pratica una delle genialate del progressismo liturgico postconciliare.


mercoledì 12 novembre 2014

la tv dei vescovi voleva trasmettere la LUSSURIA

Prendete nota: è stato un certo Cesare Ciavoni, direttore del TgTg di Sat2000, a invitare il noto transgender Wladimiro "Luxuria" Guadagno a pontificare in prime time dalla tv dei vescovi.

Scoppia lo scandalo e fioccano le proteste cattoliche contro Sat2000 ed è Paolo Ruffini a restare col cerino acceso in mano e a dover mettere la "pezza a colori": «forse il giornalista non aveva messo in conto l'assemblea della CEI...»

http://www.repubblica.it/politica/2014/11/11/news/luxuria-100269861/


Considerati i vizietti (esercìti o latenti) di certi ecclesiastici, non dubito che avrebbero gradito. Perciò l'assenza di Luxuria da Sat2000 è solo temporaneamente rinviata.


in difesa della famiglia

Roba da non credere: Alessandro Barbano (annotatevi questo nome, perché prima o poi penso che gliela faranno pagare cara), direttore de Il Mattino, dice delle cose sensate sulla famiglia -- vale la pena di leggere tutto il suo editoriale:

http://www.uccronline.it/2014/11/02/il-mattino-sta-con-la-famiglia-non-esistono-modelli-alternativi/


Intanto il Duomo di Este si scaglia contro il "rigorismo" e a favore di soluzioni "pastorali" (cioè contro le leggi della Chiesa):

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2014/11/cronache-parrocchial-sinodali.html


Recensione del romanzo Lacrime eugenetiche di Marco Bazzato con a tema due genitori che devono decidere se abortire un figlio che ha il "gene dell'omosessualità":

http://marco-bazzato.blogspot.com/2014/10/aborto-damore-recensione-di-carlo-di.html

martedì 11 novembre 2014

notizie da leggere assolutamente

I vescovi specialisti dell'argomento "povertà" lasciano sistematicamente le diocesi indebitate per milioni di euro... e alla fine blaterano pure sull'omosessualismo:

http://www.fidesetforma.com/2014/10/23/la-chiesa-povera/


Ecco a cosa servono i soldi dell'otto per mille: la TV dei vescovi invita Vladimiro "Luxuria" Guadagno a pontificare:

http://radiospada.org/2014/11/confermato-luxuria-parlera-dalla-tv-dei-vescovi-in-veste-ospite-qualificato-esperto-giornalista/



E tu, sai "prendere le distanze" dalle tue idee preconciliari?

Sei capace di una "vita di comunione che non minaccia l'alterità ma la genera"?

Sai liberarti "dalle storicizzazioni che condizionano la fedeltà all'oggi"?

Sai "dar vita a strutture mentali, sprituali, affettive - e pure organizzative - semplici e accoglienti, poco pesanti e aperte"?

Scoprilo cliccando qui:

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2014/11/ora-tocca-alla-rifondazione-della-vita.html

mercoledì 5 novembre 2014

nuove Disposizioni Speciali dal Comitato Centrale

Nella cara veccha Unione Sovietica, simili provvedimenti erano denominati "disposizioni speciali".

Tutto poteva essere improvvisamente sovvertito d'autorità grazie a qualche improvvisa "disposizione speciale".

Il campo di applicazione delle "alcune circostanze particolari" è... universale.

Se questo provvedimento fosse venuto da un san Pio X lo avremmo accolto festosamente: ma il guaio è che arriva dalla "misericordia" e dal "dialogo"...


http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2014/11/che-significa-tutto-questo.html


Notare poi la velocità inaudita per un provvedimento del genere: decisione presa il 3 novembre, entra in vigore due giorni dopo, il 5 novembre 2014.

la "vescovessa" concelebra coi benedettini in Austria

Avevo completamente dimenticato Christine Mayr-Lumetzberger, donna-pretessa-vescovessa, finché Tosatti non ha scoperto che la gentile signora "concelebra" con i benedettini di Kremsmunster (il più antico convento benedettino dell'Austria, fondato nell'ottavo secolo e recentemente teatro di un'indagine sulla pedofilia di alcuni monaci insegnanti):

http://www.lastampa.it/2014/11/05/blogs/san-pietro-e-dintorni/donna-vescovo-chiesa-complice-in-austria-GMoFfwpLx4LxRWizTd0t9I/pagina.html


La "vescovessa" (al centro) coi capelli tinti, insieme alle "consorelle"

lunedì 3 novembre 2014

l'arcivescovo di Torino preferisce l'OMS alla dottrina cattolica

Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino e nemico della Messa tridentina, fa prevalere l'Organizzazione Mondiale della Sanità sulla dottrina cattolica: «l'Oms non considera più l'omosessualità una malattia da tempo».

Notizia riportata da Radio Spada: http://radiospada.org/2014/11/a-torino-dir-qualcosa-di-cattolico-costa-una-ramanzina-dellarcivescovo/

L'arcivescovo di Torino (al centro)

abate austriaco proibisce la Messa tridentina al cardinale

L'abate di Klosterneuburg, tal Bernhard Backovsky, canonico agostiniano, ha proibito personalmente ad un parroco di permettere al cardinal Burke di celebrare una Messa tridentina. Notizia dalla Gaceta.es:

http://www.gaceta.es/cigona/cardenal-burke-le-prohiben-celebrar-misa-tradicional-austria-01112014-1954


(foto: dal sito web ufficiale dell'abbazia di Klosterneuburg)

domenica 2 novembre 2014

frigorifero nuovo

Capannone di cemento, freddo come un frigorifero nuovo, accoglie l'assemblea di pensosi ascoltatori.



Sarà una chiesa protestante, oppure la parrocchia dove ho ricevuto i sacramenti quando c'erano ancora colori vivaci, statue di santi, candele di cera, immagini sacre?

sabato 1 novembre 2014

i pericoli dell'alcolismo

Antiche stampe russe per mettere in guardia i bevitori di vodka:

La Vodka sgorga dal demonio!

Un buon padre di famiglia: cosa succede se diventa bevitore

Miserie degli alcolisti

martedì 3 giugno 2014

restrizioni mentali, condizioni "inaccettabili" e Vaticano III

Succoso articolo sull'imminente "accordo" (pardon, "riconoscimento unilaterale") della FSSPX:

http://disputationes-theologicae.blogspot.it/2014/06/econe-roma-accordo-di-potere-accordo.html





Avviso tecnico: gli aggiornamenti di questo blog riprenderanno a settembre. Buone vacanze!

sabato 31 maggio 2014

varie

La popolazione mondiale in questo momento è di sette miliardi e 236 milioni. Aumenta di un milione ogni cinque giorni. Salvo sorprese, raggiungerà gli otto miliardi verso il 2020-2021.

In compenso la popolazione italiana è in costante decrescita (specialmente al centro-nord) nonostante l'afflusso di immigrati.

http://cronologia.leonardo.it/demogra1.htm


Foto allucinanti: "si eclissa la Croce":

http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2014/05/oltre-leclissi.html


Letturina interessante: quando Mao dichiarò guerra ai passeri:

http://www.eugeniobenetazzo.com/sterminio-passeri-mao-cina.htm



venerdì 30 maggio 2014

giovedì 29 maggio 2014

di quando Comunione e Liberazione prese come punto di riferimento il presidente Napolitano...

«Se oggi dovessi ripetere ad altri quello che è stato detto a me nel 1974: “vieni e vedi”, mi sentirei in imbarazzo» ... da qualche anno «Napolitano è sembrato diventare il punto di riferimento “autorevole” di CL»:
http://www.arcsanmichele.it/index.php/2010-02-17-21-23-42/42-difesa-della-fede/3771-politica-cl-presenza-dei-cattolici-dialogo-a-partire-dagli-articoli-di-socci-e-morresi


Passiamo ad altre notizie: di quando la medicina somministrata a forza ad un paziente sano:

http://www.corrispondenzaromana.it/il-vento-di-pechino-soffia-sulle-francescane-dellimmacolata/


Comunione "sulla mano": quella in uso oggi è un'invenzione calvinista:
Il nostro modo odierno non si è mai visto nella Chiesa. Quella di oggi è una invenzione calvinista, nemmeno dei luterani. Nella Chiesa antica il modo di ricevere le sacre specie era diverso. Con profonda venerazione si riceveva nella mano destra e non si toccava con le dita dell’altra mano, ma solo con la bocca. Dopodiché si doveva purificare la palma della mano. Le donne avevano un corporale bianco sulla mano.

Successivamente, all’inizio del secondo millennio, si aggiunse il gesto molto biblico di inginocchiarsi. Questo fu un processo del tutto naturale e organico. Senz’altro ispirato dallo Spirito Santo che anima la Chiesa.

Perciò, questo processo non si può cambiare con una rottura così drastica come è avvenuto 40 anni fa con l’introduzione della Comunione sulla mano. Ripeto, questa non era la forma antica, bensì una forma inventata, più simile ai gesti profani in cui ognuno prende il cibo con le proprie dita e se lo infila in bocca.
http://www.radicicristiane.it/stampa.php/id/699/ref/2/Attualit%C3%A0,-politica-e-societ%C3%A0/L%27esempio%20da%20imitare

mercoledì 28 maggio 2014

sul Papa

Citazione 1:
Dio infatti continua a provvedere il potere necessario a insegnare e governare, ma gli uomini non ne fanno (buon) uso. L’importante è non vedere il potere come una sorta di provvidenza mistica che preserva il Papa dal portare la Chiesa allo sbando: è un potere, specie quello dell’infallibilità in docendo, che si deve riscontrare in atti precisi che il Papa può avere il dovere di compiere, come condannare un errore o definire una dottrina, e che può non compiere per negligenza o addirittura cattiva volontà, se non complicità con i nemici della Chiesa

Evidentemente oggi ostacoli enormi sono messi a chi vuole conoscere qual è veramente la dottrina della Chiesa, senza che questo possa diventare mai del tutto impossibile. Ciò rimane ragionevole e non violenta in nessun modo l’esistenza o la costituzione della Chiesa; il fatto che le autorità della Chiesa mettano in atto un inganno a danno dei fedeli, senza però poterlo fare usando il potere di insegnare in modo formale, non va contro nessun dogma o promessa di Gesù Cristo (a meno che, come dicevamo, si abbia dell’assistenza divina al Papato e alla Chiesa una visione estremamente romantica, generica, vaga).

http://www.sanpiox.it/public/index.php?option=com_content&view=article&id=1348


Citazione 2:
Sant'Alfonso parla del caso di un "Papa eretico": «Benché allora, come meglio dicono altri, non sarebbe il papa privato del pontificato [potestà di giurisdizione] dal concilio come suo superiore [difatti è inferiore], ma ne sarebbe spogliato immediatamente da Cristo, divenendo allora soggetto affatto inabile, e caduto dal suo officio».

Papa Pio IX, su coloro che sono stati ingiustamente (ma legittimamente) scomunicati per scisma: «Infatti, sebbene possa avvenire che per l’umana incapacità qualcuno possa essere colpito ingiustamente di censure dal proprio Prelato, è tuttavia necessario - come ha ammonito il Nostro Predecessore san Gregorio Magno -“che colui che è sotto la guida del proprio Pastore abbia il salutare timore di essere sempre vincolato, anche se ingiustamente colpito, e non riprenda temerariamente il giudizio del proprio Superiore, affinché la colpa che non esisteva non diventi arroganza a causa dello scottante richiamo”».

http://radiospada.org/2014/05/breve-confutazione-allo-scritto-permanenza-del-papato-permanenza-della-chiesa/

martedì 27 maggio 2014

foto della Giornata Mondiale della Gioventù

Alcune foto della Giornata Mondiale della Gioventù e degli Studenti, svoltasi in Unione Sovietica (a Mosca) nel 1957:




Mary Phagan, e altre notizie

Orsù, festeggiamo i cinquant'anni di progressiva dissoluzione del Papato:

http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2014/05/se-crollano-i-segni-e-se-dopo-un-papa.html


Mary Phagan: chi è questa ragazzina?

http://radiospada.org/2014/05/la-ballata-di-mary-phagan/


Bergoglio scandalizza i gay parlando del «diritto dei bambini a crescere in una famiglia, con un papà e una mamma»:

http://intuajustitia.blogspot.it/2014/05/grave-ingerenza-di-papa-francesco.html


Intanto però escono libri "cattolici" con le preghiere "per i gay"...

http://www.libreriadelsanto.it/libri/9788861534049/gesu-e-le-persone-omosessuali.html

lunedì 26 maggio 2014

una carta di debito in mano a 630mila tredicenni italiani

Grande iniziativa bancaria in Italia sponsorizzata dal MIUR:
a settembre 630.000 ragazzini italiani riceveranno a scuola la carta prepagata Postepay (si possono "spendere" solo i soldi che vengono "ricaricati").

Infatti il problema della scuola italiana non è lo sfornare emeriti somari con una microcultura fatta solo di sesso, sport, facebook e playstation.

  • No: il vero problema della scuola italiana è fare un favore alle banche, abituando tre milioni di 'gggiovanissimi alla moneta elettronica.


Piccolo promemoria prima di andare a fare colazione:

- la Postepay fa parte del circuito Visa Electron della multinazionale Visa con sede in California

- sui pagamenti è applicata una commissione (se effettui un pagamento di 100 euro il commerciante ne riceve solo 98,50 e il circuito bancario si mangia gli altri 1,50 euro)

- un tredicenne-quattordicenne quali spese non può fare in contanti ma solo in forma elettronica? solo quelle su internet...

- ma insomma, di quanti soldi ha bisogno mensilmente un adolescente per le spese personali non delegabili ai genitori?

domenica 25 maggio 2014

la civiltà giudeocristiana in azione

Megan ha sedici anni - cioè non può ancora votare, non può ancora diplomarsi, non può ancora avere la patente, non può entrare nei locali in cui servono alcolici, non può nemmeno vedere i film "vietati ai minori di anni 18"... - però visto che si dichiara "lesbica" può definitivamente "cambiare sesso" in modo da "diventare" un maschietto ciccione a spese dei contribuenti della Perfida Albione:

http://www.notizieprovita.it/notizie-dal-mondo/aiutatemi-vogliono-cambiare-sesso-a-mia-figlia-sedicenne/

E no, non è affatto una novità.


Piccolo promemoria: i Grandi Difensori dei Valori Giudeocristiani della Civiltà Occidentale, cioè quelli che riducono il cristianesimo ad un generico anticomunislam, fanno tanta cagnara quando vedono un kebabbaro o un'universitaria col niqab ma tacciono di fronte ai sullodati "valori".

E il bello è che tacciono perfino quando il cardinale di Milano fa gli auguri di buon Ramadàn.


Il film Corpo Celeste Ã¨ stato premiato al festival di Cannes perché rappresenta lo sfascio della Chiesa cattolica postconciliare (quella che sarebbe "in pericolo" a causa dell'islam e dell'omosessualismo):

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2013/06/corpo-celeste.html

venerdì 23 maggio 2014

neodemocristiani all'attacco - e altre notizie

S'avanzano gagliardi i neodemocristiani, fra scenari di cartapesta, adescamento di ciellini in buona fede, spam elettorale nelle mail, e alleanze con la cultura eugenetica e abortista:

http://radiospada.org/2014/05/ci-scrivono-roberto-dal-bosco-la-mortale-trappola-eurodemocristiana/


Le cosiddette “contribuzioni per l’opera del Regno”, cioè le raccolte di soldi e collette che i testimoni di Geova dichiaravano sempre di non fare (salvo poi allestire le "cassette per le contribuzioni")...

http://testimoni-di-geova.blogspot.it/2014/05/non-collette-ma-mezzi-piu-efficaci-per.html

come previsto: kommissariate anche le Francescane dell'Immacolata

Suprema Lex: la devastazione dei Francescani e delle Francescane dell'Immacolata:

http://www.corrispondenzaromana.it/salus-animarum-suprema-lex/

giovedì 22 maggio 2014

pensionata celebrava "messa" insieme al marito laico...

Martha, donna 67enne presidente dell'associazione "Noi siamo Chiesa", dal 2011 "celebrava Messa" in casa insieme al marito (laico), per di più portandosi l'Eucarestia già consacrata (penso che sia così perché nella notizia si legge che la scomunica riguarda i delicta graviora, i delitti più gravi, relativi dunque ai sacramenti):



Lefebvriani: "Si profila la possibilità di un atto unilaterale di Roma, una sorta di revoca della revoca del 1975, ed un ritorno allo status quo ante":



Quando Herzl chiese la "benedizione" di San Pio X, il rifiuto fu netto: “Non riusciremo ad impedire agli ebrei di andare a Gerusalemme ma non potremo mai favorirlo”, “Gli ebrei non hanno riconosciuto il Signore nostro, quindi noi non possiamo riconoscere il popolo ebraico”, “Certo che preghiamo per loro, perché il loro spirito veda la luce. Proprio oggi la Chiesa celebra la festa dei non credenti che si sono convertiti in qualche modo miracoloso, come sulla strada di Damasco. Quindi se lei intende andare in Palestina a stabilirvi il suo popolo, saremo pronti con chiese e sacerdoti a battezzarvi tutti”:

come vengono identificati i cattolici

Citazione:
22. Nelle terre di missione i cattolici sono grossolanamente identificati come quelli che hanno un solo matrimonio per sempre, obbediscono al papa e i loro preti e suore non sono sposati. E non vi dico quale vantaggio questo ci dà nel lavoro di evangelizzazione, rispetto ai protestanti.

23. Per questa ragione, quando ci sono matrimoni misti con seguaci di altre denominazioni cristiane, specialmente le ragazze vogliono avere il matrimonio col rito cattolico, perché sanno che lì il matrimonio è unico e non si può infrangere.
Gli altri punti sono qui:

http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1350799

lunedì 19 maggio 2014

domenica 18 maggio 2014

Rorate Caeli ha toccato un nervo scoperto della Curia Generalizia... che coglie l'occasione per autoassolversi

Il blog Rorate Caeli riporta la notizia di 100-150 frati Francescani dell'immacolata che hanno chiesto la dispensa dai voti.

La nuova Curia Generalizia dei FFI risponde in modo inviperito:

1) tentando di minimizzare: sarebbero solo una "quindicina" di sfigati

2) tentando di impaurire: da "due mesi" ancora non avrebbero trovato un vescovo

3) trasformando il proprio vero terrore (che quella richiesta di dispensa dilaghi) in un atto di autoassoluzione ("visto? sono scappati tutti grazie a Rorate Caeli, mica per colpa del Kommissariamento!")

http://blog.messainlatino.it/2014/05/francescani-dellimmacolata-la-nuova.html


Finora non mi pare che qualcuno abbia riflettuto sugli ultimi atti di p. Manelli: questi, vedendo l'imminente devastazione, non avrà forse dato ai suoi "figli" qualche indicazione su come uscire dalla tempesta?

Io sono convinto di sì. Ne sono convinto perché in quella "quindicina" (da moltiplicare almeno per dieci!) ci sono fin dai primi giorni tutti i nomi più noti e amati dei FFI.

I devastatori dell'ordine (che il Signore saprà premiare adeguatamente) lo hanno sempre saputo, e stavano solo aspettando il momento per autoassolversi: "se scappano tutti, è tutta colpa di un blog americano che incitava all'emulazione".


Piccola nota a margine: la nota inviperita della Curia Generalizia prima dice una quindicina e poi subito dopo dice quindici frati. Quattordici no? Sedici no? È già diventato un numero preciso? Questa smania di precisione con le cifre tonde tonde è tipica dei comunicati sovietici.
Le menzogne hanno le gambe corte: ma quando la Curia Generalizia verrà largamente smentita dai fatti, ricorderà la propria autoassoluzione: è stata tutta colpa di un blog anglofono vicino al mondo tradizionalista che ha lanciato la campagna di emulazione...

Chissà come sta procedendo il piano di inglobare i FFI nel desolante ordine dei Cappuccini...

venerdì 16 maggio 2014

climax ascendente di castronerie

L'intervento del Mastino è abbastanza scontato, ma la chiosa di Colafemmina è esplosiva:

http://www.fidesetforma.com/2014/05/16/supercazzole-monsignore/


E poi c'è anche questo: "mons. Galantino sembra Matteo Renzi":

http://radiospada.org/2014/05/danilo-quinto-su-introvigne-galantino-c-le-foglie-degli-alberi-sono-verdi-in-primavera/



No, Galantino non è scemo. Conosce la mentalità gesuitica (ha insegnato per parecchi anni in una facoltà gesuitante dei ge-suini), sta solo giocando bene le sue carte.

altre notizie

Statistica mondiale: solo 884 preti "spretati d'ufficio" per condanne per pedofilia in tutto il mondo in totale:

http://www.uccronline.it/2014/05/13/quanti-sono-i-preti-pedofili-lo-08-in-dieci-anni/


"Alcuni giudei della città di Beirut ("Berito") in Asia Minore calpestarono l'immagine del Salvatore crocifisso. Essi portarono l'empietà fino al punto di squarciargli il fianco da cui uscirono, come già sul Calvario, del sangue e dell'acqua. I giudei furono sconvolti da questo prodigio, e più ancora quando essi videro che tutti quelli che fra loro erano ammalati e ai quali fu applicato il sangue si risollevarono dalle loro infermità. Abbracciarono tutti la fede in Cristo, si fecero battezzare e trasformarono le loro sinagoghe in chiese. È da allora che si usa consacrare una chiesa. Prima di quell'epoca solamente gli altari erano consacrati, ed è pure in memoria di questo miracolo che la Chiesa ricorda la passione del Salvatore, il quinto giorno prima delle calende di dicembre, e questo è anche il motivo per cui la chiesa di Beirut fu dedicata al Salvatore. Si conserva anche in un vaso una piccola quantità di questo sangue miracoloso, e una festa solenne viene celebrata nel giorno dell'anniversario."

http://radiospada.org/2014/05/il-miracolo-di-beirut-quando-gli-ebrei-oltraggiarono-unimmagine-di-cristo-e/


Le telefonate politically correct e il genocidio dei bambini mediante aborto:

http://radiospada.org/2014/05/danilo-quinto-per-radiospada-quando-il-papa-rende-inautentica-la-sua-persona-e-la-sua-missione/

martedì 13 maggio 2014

una spedizione di marziani

Citazione:
"Se domani giungesse qui una spedizione di marziani, e alcuni di loro venissero da noi... Marziani, no? Verdi, con quel naso lungo e le orecchie grandi, come vengono dipinti dai bambini. E uno dicesse: 'Voglio il Battesimo!'. Cosa accadrebbe?".

Trovato!! naso lungo e orecchie grandi:


lunedì 12 maggio 2014

Stalin guidava una Stalin (e altre notizie)

La vettura di Stalin (che sembra amasse guidarla personalmente) era una ZIS 101. Stalin non ne era soltanto il proprietario: ricevette infatti in dono il primo esemplare prodotto della vettura, e la cosa non poteva ovviamente andare altrimenti dato che "ZIS" (ЗИС in cirillico) è l'acronimo di Zavod Imeni Stalina (Завод Имени Сталина), ovvero "Fabbrica a nome di Stalin". In pratica, Stalin guidava una Stalin. In questo, credo, fu unico nella storia: Mussolini non ebbe mai una Mussolini, e Hitler non guidò mai una Hitler. Stalin li batté tutti.

http://catorcibus.blogspot.ru/2013/12/blog-post.html


Scoppia il caso: nel videogiochino Nintendo Tomodachi Life (ともだちLIFE: "la vita degli amici", vagamente simile al The Sims in voga qualche anno fa) è possibile impostare relazioni eterosessuali, ma non omosessuali. Si è scatenato il pandemonio (poco "pan" e molto "demonio"), e la Nintendo ha perfino dovuto pubblicamente scusarsi... salvo poi dichiarare che non è possibile modificare ("patch") il giochino senza stravolgerlo (anche perché occorrerebbe adeguare la versione giapponese già funzionante e on-line). Il bello è che fra un mese Tomodachi Life sbarcherà sul mercato americano ed europeo. Questi LGBTQ sono talmente ossessionati che vedono discriminazione perfino in un giochino di pupazzetti:

http://www.theregister.co.uk/2014/05/10/nintendo_says_sorry_but_there_will_be_no_gay_marriage_in_itomodachi_lifei_ever/


Un certo Viktor, che per mestiere si fa chiamare "Conchita", ha vinto non so quale Festival nonostante le fattezze da vomito. Ecco il link per chi volesse rovinarsi la digestione:

http://secondonatura.blogspot.it/2014/05/eurofestival-o-urofestival.html

sabato 10 maggio 2014

promemoria fotografico: i valori giudeocristiani

Ma...
Ma sono...
Ma sono i...
...i Valori Giudeocristiani !!!

http://www.rischiocalcolato.it/2014/05/ucraina-i-valori-delloccidente-alcuni-esempi-maurizio-blondet.html


Per quanto si potrà ancora far finta di non vedere la Civiltà Occidentale dei Valori Giudeocristiani dell'Occidente Civilizzato?

venerdì 9 maggio 2014

giovedì 8 maggio 2014

per la serie: l'ha detto il Papa? ...no, Putin

L'ha detto il Papa? ...no, Putin:
«Ãˆ pericoloso incoraggiare i popoli a vedersi come eccezioni. [...] Noi siamo tutti diversi, ma quando imploriamo la benedizione divina, non dobbiamo dimenticare che Dio ci ha fatti eguali».



All'ennesimo giornalista a caccia di scoop Putin ha risposto in modo ironico:
«Gli estremisti musulmani sono nemici dei cristiani, degli atei e dei musulmani stessi perché ritengono l’Islam tradizionale ostile ai fini che essi perseguono. Se lei vuol divenire un islamista radicale, ed è disposto a farsi circoncidere, la invito a Mosca. Siamo un Paese multi-confessionale, ed abbiamo degli esperti per questo. E dirò loro di operarla in modo che niente rischi di rispuntare!».

mercoledì 7 maggio 2014

come il conciliarismo, sbattuto fuori dalla porta, rientrò dalla finestra

Conciliarismo: l'idea che l'unione dei vescovi ("concilio") possa essere uguale o superiore al Papa. Idea ripetutamente condannata nei secoli.

La Chiesa ha una struttura "gerarchico-monarchica". Eliminando questo aspetto (il primato del Papa, anche di "giurisdizione"), si elimina la Chiesa.

Ahinoi! ecco alcuni tentativi di eliminare questo aspetto:

- la famigerata Lumen Gentium e il suo disquisire sui vescovi "in unione col Papa"

- il card. Ratzinger nel 1982 che riflette sul "primato di onore" del Papa in opposizione al "primato di giurisdizione" (contrariamente a quanto insegnato dal Concilio Vaticano primo)

- papa Woytila nel 1995 (Ut unum sint) che riflette sul "trovare una nuova forma di esercizio del primato [di Pietro] che... si apra a una situazione nuova" [sic]

- papa Bergoglio nel 2013 (Evangelii gaudium) che «deve» [sic] pensare ad "una conversione del papato" in opposizione ad una imprecisata "eccessiva centralizzazione"


Tutte le citazioni sono qui:

http://radiospada.org/2014/04/papato-e-infallibilita-in-de-mattei-e-padre-manelli-unanalisi-di-pietro-ferrari/

lunedì 5 maggio 2014

la sacra "mediana"

Benvenuti nel XXI secolo: l'epoca in cui la Guardia di Finanza è stata ridotta a...

http://sauraplesio.blogspot.it/2014/04/confessioni-di-un-insider-della-gdf.html


Miracolo a Milano: assolte le Grandi Banche!

http://sauraplesio.blogspot.it/2014/03/se-il-fatto-non-sussiste.html

il Kommissario Volpi colpisce ancora

Asettica notizia dell'Ansa. Un giorno, qualora si aprisse la causa di beatificazione per padre Manelli, il kommissario Volpi, accanito persecutore, sarà figura chiave a favore di padre Manelli:

http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2014/05/misericordia-o-soviet-impedita-pstefano.html


Altre notizie: dalle "marce per la pace" alla "marcia per la vita" - diagnosi di un cattolicesimo che insegue il mondo e pubblica ammenda per la "marcia" di ieri:

http://radiospada.org/2014/05/marcia-per-la-vita-ammenda-pubblica/

domenica 4 maggio 2014

l'Oratoriano deve Vivere nel Comfort

Citazione:
Fu questo uno dei tratti che conquistò il cardinale Newman alla vocazione per l’Oratorio di San Filippo Neri. In un discorso al Capitolo del 1848 scriveva: “Un Oratoriano possiede la sua stanza e i suoi mobili, i quali, (…) senza essere suntuosi, dovrebbero fare in modo che sia possibile affezionarvisi. Insieme non formano una cella, ma un nido. L’Oratoriano deve essere circondato dalle sue cose, i suoi libri, gli oggetti personali: in una parola deve vivere, per dirla con un tipico termine inglese, nel comfort. (…) La chiesa deve essere bella, le funzioni religiose devono essere condotte con meticolosità e, se possibile, con magnificenza; la musica deve essere attraente (…). Avarizia, povertà, austerità, trascuratezza, rigore sono parole sconosciute in una casa Oratoriana”. E, se deve indicare il modello per un Oratoriano, Newman lo vede nel ritratto di monsignor Clemente Merlini dipinto da Andrea Sacchi: “seduto in una poltroncina con atteggiamento riposato: una mano si allunga sul tavolo, l’occhio è vivace e scintillante, l’espressione allegra”.
http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2014/05/la-solita-borghesissima-rivolta.html


Altre notizie:

http://blog.messainlatino.it/2010/10/messe-gay-comunione-ai-protestanti-e.html

sabato 3 maggio 2014

"omofobi"

Citazione:
"omofobi": essere così qualificato dagli omolatri non è altro che la certificazione di essere dalla parte della Verità.

http://secondonatura.blogspot.it/2014/05/decadenza-e-speranza.html


Vi è citato anche un articolo più esplicito di Veneziani sul Giornale, che sconsiglio ai deboli di stomaco.

giovedì 1 maggio 2014

a proposito di "ipotesi Socci"

Ci lasciamo sempre trascinare dalle notizie del giorno e così le questioni delicate finiscono presto nell'oblio...

Dunque: ipotesi Socci: l'abdicazione di Benedetto XVI sarebbe invalida:




Ma ormai son tutti presi dalle canonizzazioni...

mercoledì 30 aprile 2014

ma sì, tiriamo la coperta dalla nostra parte...

Citazione da un articolo di Andrea Morigi:
In realtà sul suo Diario, il 2 dicembre 1951, quando era nunzio in Francia, monsignor Roncalli aveva già annotato il proprio scandalo per le sciatte innovazioni sull’altare: «Assistetti alla Messa a S. Severino [Parigi]. Presi freddo e mi nocque. Musica assai migliorata ma la Messa face au peuple una contraddizione grave alle leggi liturgiche. Tutto il Canone pronunciato a voce alta e non in secreto come prescrive il Messale […] Avvertii in debito modo il parroco Connan della gravità di questo abuso e credo che sarà arrestato. Oh! Che pena con queste teste ardenti e un po’ bislacche».

Il resto dell'articolo è qui:

http://blog.messainlatino.it/2014/04/dopo-san-pio-v-il-messale-in-latino-ha.html

martedì 29 aprile 2014

happy from Rome

"Happy from Rome": un video del Messaggero composto dai momenti più sacri delle canonizzazioni di domenica scorsa, con musica appropriata alla solennità dell'evento:

http://video.ilmessaggero.it/index.jsp?videoId=29300&sectionId=87

lunedì 28 aprile 2014

scopriamo gli altarini


Eugenia Roccella, tanto benvista in ambienti ecclesiastici (soprattutto ciellini) come alleata nella lotta all'aborto, ha curato un libro di cui non si è mai pentita:

http://radiospada.org/2014/04/eugenia-roccella-e-il-mein-kampf-dellabortismo-militante/

[Roccella] non ha parlato di «conversione»; al massimo, nella sua biografia ufficiale sostiene di aver «maturato un cambiamento profondo, pur mantenendo molto della mia formazione culturale».

sabato 26 aprile 2014

prelato di Pompei proibisce pellegrinaggio al Santuario

Il vescovo prelato di Pompei proibisce ai fedeli legati ai Francescani dell'Immacolata di andare in... pellegrinaggio al santuario di Pompei:

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2014/04/pellegrinaggio-pompei-vietato-fedeli-in.html

http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/pompei-pellegrini-santuario-vietato-inchinarsi/notizie/653129.shtml


Di cosa ha paura il prelato?

anime dannate / 1

Pannella con il suo caratterino ha fatto tanti di quei danni al Partito Radicale, che c'è addirittura da sperare che viva ancora a lungo. Se ora con il loro zerovirgolaunpercento sono così potenti e incensati, cosa sarà nel dopo-Pannella? Tremo nell'immaginarlo.

Dopo aver letto questo articolo sulle "prove generali di morte" per Pannella:

http://radiospada.org/2014/04/marco-pannella-prove-generali-di-morte-di-danilo-quinto/

sarebbe interessante tenere aggiornato un elenco delle incensazioni a Pannella da parte di personaggi cattolici (non solo del mondo della politica e dal clero).

venerdì 25 aprile 2014

papale papale emerito

«Sessanta o settant’anni fa, il vescovo emerito non esisteva. Venne dopo il Concilio. Oggi è un’istituzione. La stessa cosa deve accadere per il Papa emerito. Benedetto è il primo e forse ce ne saranno altri...».
(Bergoglio, Conversazione a Santa Marta con Ferruccio de Bortoli, 5 marzo 2014)


giovedì 24 aprile 2014

de pietate fidei

Domenica prossima, nigro signanda lapillo, verranno canonizzati Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII.

Un'intervista a De Mattei tocca due temi scottanti:

- il pontificato di Giovanni XXIII "un danno alla Chiesa"

- le "canonizzazioni facili" introdotte nel 1983 da Giovanni Paolo II

- l'assenso che si presta alle canonizzazioni è di "fede ecclesiastica", non divina: è una dottrina non "de tenenda fidei", ma "de pietate fidei".


Vale la pena leggere tutta l'intervista:

http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2014/04/perplessita-e-dubbi-per-le-imminenti.html

mercoledì 23 aprile 2014

segnalazioni

Citazione: «Si è insinuata una strisciante e pericolosissima inclinazione ad evitare l’espressione del giudizio, che corrisponde all’esigenza di non contrapporsi al “mondo” e ai suoi mali, ma di “comprenderlo”, di “farselo amico” e, spesso, di giustificarlo»:

http://radiospada.org/2014/04/danilo-quinto-per-radio-spada-scuotete-la-polvere-dai-vostri-calzari/


I testimoni di Geova invece di chiedere perdono per i gravissimi casi di pedofilia nei propri ranghi, vanno accusando i preti cattolici:

http://testimoni-di-geova.blogspot.it/2014/04/pedofilia-imbarazzante-accusa-dei-tdg.html


Questo sì che è un problema finalmente risolto! Il villaggio spagnolo di Castrillo Matajudìos, totalizzante ben sessanta abitanti, si sta dando da fare per cambiare il proprio nome. Infatti Matajudìos significa "ammazza-giudei", il che oggi suona tanto antisemita. Non così nel quindicesimo secolo, quando gli ebrei furono espulsi dalla Spagna e il villaggio, che prima si chiamava Mota de Judios (la collina dei giudei), assunse il nome che ha avuto fino ad oggi:

http://www.diariodeburgos.es/noticia/Z085043F4-0CFE-2082-BA0A43D4FC441044/20140411/castrillo/matajudios/estudia/cambiar/nombre/pueblo/mota/judios