venerdì 16 luglio 2021

gesuitismo furente: abrogato il Summorum Pontificum

È uscito oggi il motu proprio bergoglione «Traditionis Custodes».

Tale documento fa parte della strategia gesuitica di perseguitare i fedeli legati alla liturgia "tridentina" tentando di indurli a compiere gesti dichiarabili "scismatici".

Diamo qui sotto ai nostri lettori la traduzione "a caldo" dal clericalese in lingua italiana, con i commenti fra parentesi.


 

Articolo 1: i libri liturgici precedenti la rivoluzione liturgica del 1969 non sono più «espressione della lex orandi del Rito Romano». [dichiarazione del tutto arbitraria e che contraddice la bolla Quo Primum Tempore del 1570, che autorizzava "in perpetuo" la celebrazione della liturgia tridentina e che minacciava: «che se qualcuno avrà l'audacia di attentarvi, sappia che incorrerà nell'indignazione di Dio onnipotente e dei suoi beati Apostoli Pietro e Paolo»].

Articolo 2: il vescovo diocesano può vietare o limitare la liturgia tridentina nella sua diocesi. [contraddice il motu proprio Summorum Pontificum del 2007, che stabiliva che non c'è bisogno del permesso dei superiori o del vescovo, e naturalmente contraddice la Quo Primum]

Articolo 3: il vescovo diocesano deve:

  1. deve cercare ossessivamente il pelo nell'uovo (col solito metodo del reclamare fedeltà al Vaticano II e al magistero postconciliare). [gesuitismo all'opera]
  2. deve sradicare la liturgia tridentina dalle parrocchie e «senza erigere nuove parrocchie personali». [gesuitismo all'opera che si premunisce anche contro i vescovi onesti; inoltre contraddice il Summorum Pontificum che invitava esplicitamente a creare "parrocchie personali", cioè per i soli fedeli legati al rito tradizionale]
  3. deve stabilire arbitrariamente le date accettabili per le celebrazioni nella propria diocesi; nelle celebrazioni, inoltre, sarà obbligatoria la lingua italiana nelle letture. [gesuitismo all'opera; inoltre la forzatura delle letture è antiliturgica, poiché è solo nel Novus Ordo che la "liturgia della Parola" ha un carattere didattico anziché liturgico]
  4. deve nominare un solo sacerdote diocesano, latinista specializzato, per le celebrazioni, e che prenda in carico anche la cura pastorale dei fedeli. [gesuitismo all'opera che sottintende che finora chi celebrava la liturgia tridentina era un asino che non capiva niente di latino; ne approfitta anche per dare la "cura pastorale" ad un progressista sfegatato che accidentalmente celebra la tridentina]
  5. deve vietare la costituzione di nuovi gruppi di fedeli legati alla liturgia tridentina. [distillato di gesuitismo, che fa capire qual è il fumo negli occhi per l'attuale gerarchia ecclesiale]

Articolo 4: ai sacerdoti che verranno ordinati da oggi in poi è vietato celebrare la liturgia tridentina, tranne nel caso che abbiano ottenuto formale approvazione dal vescovo dietro formale e "motivata" richiesta, il quale prima di darla dovrà consultare la Sede Apostolica che ovviamente risponderà dopo le calende greche. [gesuitismo sempre più rampante]

Articolo 5: i sacerdoti che già celebrano la liturgia tridentina non possono più farlo, tranne dopo aver chiesto e ricevuto dal vescovo l'autorizzazione che si guarderà bene dal dare facilmente. [gesuitismo a tutto gas]

Articoli 6 e 7: gli istituti eretti dalla commissione Ecclesia Dei verranno torchiati e perseguitati da un altro dicastero, allo scopo di imporre loro le nuove norme.

Articolo 8: le norme, istruzioni, concessioni e consuetudini precedenti che risultino non conformi con quanto disposto dal presente motu proprio, sono abrogate. 

 


Nota: qui diciamo "Bergoglio" perché ci ha messo la firma assumendosene tutta la responsabilità, sebbene il testo ha tutta l'aria di esser stato scritto da soggetti dell'Anselmianum; e diciamo "gesuitismo" perché è la punta di diamante del modernismo, che è caratteristica fondamentale - ma non esclusiva - dei gesuiti postconciliari.

domenica 4 luglio 2021

la Nuova Religione sta conquistando il Clero Vaticansecondista

Notizie da Genova: parroco conciliare tollera chi nega i dogmi di fede ma non tollera chi non crede nella NeoReligione Obbligatoria; ci chiediamo se abbia poi esigito il PassaVerde da lettori e ministranti:

https://www.gazzettadiparma.it/italiamondo/2021/07/03/news/parrocchiano_e_no_vax_prete_nega_possibilita_letture_chiesa-6067083/


Intanto mi segnalano dal santuario di Pompei che ieri sera, primo venerdì del mese, alla Messa delle 17 (rigorosamente Novus Ordo perché la Prelatura è in mano al Modernismo), l'ultima in fila alla Comunione, una donna con una maglietta rossa, si è inginocchiata a mani giunte per ricevere la Comunione alla bocca.
Il pretino e il suo assistente si sono agitati un po' e le hanno fatto storie due o tre volte, alla fine si sono arresi, e il pretino - senza perdere quel piglio da "accontentiamo 'sta scema" - le ha amministrato la Comunione. Ma allora ai preti non costa nulla accontentare i fedeli! (il sullodato parroco parmigiano genovese non ne sarebbe stato fiero).

Riflettendo sulla dinamica dell'episodio mi vengono in mente due punti:

  • era l'ultima in fila, cioè ha dato al pretino la scusa per lavarsene pilatescamente le mani "che tanto era l'ultima"; come dice il proverbio, fa più presto il prete a trovare una scusa che la pantegana un pertuso.
  • se anziché una donna di una certa età fosse stato un uomo, il pretino avrebbe resistito con maggior furia, giacché statisticamente gli uomini son meno propensi a mollare ricche offerte al santuario; come dice il proverbio, chi pensa a male fa peccato ma indovina.

giovedì 17 giugno 2021

il Bergoglione scalcia contro la Messa tridentina

Da giovincello, a chi criticava la deriva di Giovanni Paolo II, facevo umilmente presente (senza certo giustificarla) che il successore avrebbe potuto essere peggiore.

Poco dopo giunse Benedetto XVI, e in ognuno di quei giorni del 2005-2006-2007 ci svegliavamo al mattino in attesa della liberalizzazione della Messa tridentina. Quando a giugno 2007 corse voce che era cosa fatta, prendemmo a consultare ogni giorno il sito web del Vaticano sperando di trovarvi l'attesissima sorpresa.

Infine, dopo infiniti rinvii e persino un falso allarme, sabato 7 luglio 2007 festeggiammo il Summorum Pontificum, e la mattina successiva, andai a servire la Messa delle otto bardato di tutto punto (attraversando le vie del paese in talare, fascia e saturno), che fu senza dubbio il modo più valido per far capire ai fedeli come avrebbero dovuto valutare quel motu proprio e le immancabili polemiche che ne sarebbero seguite.

La montagna aveva partorito il topolino e ne fummo persino felici perché era il primo topolino visto in controtendenza dall'inizio dell'eutanasia ecclesiale vaticansecondista.

Ci presentammo dal vescovo per fargli sapere, rispettosamente ed ossequiosamente, che ci saremmo avvalsi dei diritti (ri)stabiliti dal Summorum Pontificum. Ci ricevette solo dopo parecchi mesi - era sempre in altre faccende affaccendatissimo, poverino, pur essendo a capo solo di una piccola diocesetta scalcagnata - e ancor prima di darci il buongiorno ci ammannì un'interminabile professione di fede nel vaticansecondismo, contro le divisioni portate dai fedeli, e tutto il latinorum del caso (avrà pensato che avevamo una telecamera nascosta per pubblicare su youtube qualcosa di preconciliare che gli avrebbe rovinato la carriera?), per infine aggiornare la seduta alle calende greche, e diramare attraverso terze persone l'incarico di convertirci prima alla Novus Ordo e farci un esame di latino, propedeutici alla parziale concessione di ciò che per documento pontificio ci spettava.

Dire che in diocesi siamo stati letteralmente perseguitati per la nostra tranquilla adesione alla liturgia tridentina, it's a bit of understatement. Ogni scusa era buona per terrorizzare (clericalmente, a suon di sottintesi giulivi e sorridenti minacce) l'unico sacerdote che si era reso disponibile (dal 2007 ancora non troviamo un possibile sostituto), o per toglierci la chiesa, o per imporci orari e normative assurde, o per mescolarci con realtà liturgicamente discutibili... Era chiaro che il nemico ci voleva prendere per estenuazione.

Indi arrivò la doccia fredda delle dimissioni ratzingeriane e l'ingresso trionfale del Bergoglio. La prima cosa che ci diedero a capire i sorridenti vaticansecondisti curiali fu che i nostri giorni erano contati. La nostra fortuna fu che i gruppi Summorum, benché scarsini ovunque, avevano comunque sufficiente massa critica da non poter essere spazzati via da un giorno all'altro. Ma chiunque abbia avuto a che fare col gesuitismo gesuitogeno gesuitante conosce bene il suo trucco principale: lasciar trapelare la notizia di una catastrofe, lasciar discutere (e addirittura incoraggiare) le discussioni sull'imminente catastrofe, procrastinare ripetutamente l'arrivo della catastrofe... e alla fine, quando tutti sono almeno rassegnati alla catastrofe, creare la catastrofe che avevano pianificato sin dall'inizio.

In questo caso sono stati persino fortunati, visto che quando il gruppetto stabile era già allo stremo delle forze arrivò la nuova religionekovidiota con tutte le opportunità graditissime al modernismo gesuitico ("comunione sulle mani e coi guanti e l'igienizzazione", "Messa su youtube", "divieto di inginocchiarsi", "limitazioni drastiche dei posti in chiesa"...).

Mons. Viganò spiega meglio la situazione (triste l'epoca in cui è un isolato cardinale a dire ciò che dovrebbe invece dire il successore di Pietro):

https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2021/06/res-novae-intervista-mons-vigano-sulla.html


Altri articoli per non dimenticare:

https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2021/06/a-che-punto-e-il-piano-del-papa-per.html

https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2021/06/le-restrizioni-sul-summorum-non-sono.html


Intanto, alcuni si rifugiano speranzosamente nell'idea che Benedetto XVI possa presto tornare alla riscossa come il Grande Mazinger e rimettere tutto in ordine (hanno pavidamente dimenticato che Benedetto XVI è come minimo un vaticansecondista convinto, cioè che rifiuta l'unica cura efficace: quella di mandare in soffitta il Vaticano II e la pseudoriforma liturgica; non è che si può venire a patti col tumore: va estirpato e basta):

https://www.liberoquotidiano.it/articolo_blog/blog/andrea-cionci/27623742/giorgianni-benedetto-xvi-mai-abdicato-bergoglio-cardinale-vestito-bianco.html

mercoledì 19 maggio 2021

per andare a Messa servirà il Green Pass Statale? (se è così, allora sarà utile per scovare i chierici svendutisi al Nemico)

Citazione:

...Il 'green pass', il certificato verde che fungerà da passepartout una volta in vigore (per spostarsi tra regioni di colore diverso, ma anche per partecipare a eventi, convegni, eventi civili e religiosi)...

https://www.agi.it/cronaca/news/2021-05-19/vaccino-green-pass-valido-15-giorni-dopo-prima-dose-12602718/

Sta' a vedere che per andare a confessarsi o a Messa servirà il "pass"... (con la tracciabilità dei partecipanti alla celebrazione, s'intende! magari anche digitale blockchain intelligenza artificiale, come usa oggi per tutte le cose importanti).

Foto a lato: il Green Pass Vaccinale della Germania (1933). Certificava l'arianità del portatore, consentendogli di andare a lavorare, a scuola, negli edifici pubblici, eccetera, ma non risultano limitazioni per le funzioni religiose.

Letturine suggerite:

https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2021/05/cmvigano-svelare-linganno-e-i-suoi.html

https://www.totalitarismo.blog/influenza-stagionale-e-letteralmente-scomparsa/

sabato 8 maggio 2021

per ingannare, "se possibile, anche gli eletti"

Note a margine di un articolo di Chiesa e postconcilio.

Mi segnalano un'entusiasmante ricostruzione della faccendaccia delle dimissioni di Benedetto XVI, a sostegno della traballante tesi secondo cui Ratzinger sarebbe ancora l'unico vero Papa e che attraverso le proprie dimissioni avrebbe teso un trappolone alla cricca modernista dei bergoglioni:

https://www.liberoquotidiano.it/articolo_blog/blog/andrea-cionci/26807576/papa-benedetto-xvi-possibile-ricostruzione-piano-b-dimissioni.html

Ora, sebbene abbia l'apparenza di entusiasmante, mi lascia qualche perplessità.

La prima perplessità è che un giochetto del genere può durare al massimo un pomeriggio, è già rischiosissimo farlo durare una settimana (chi garantiva a Ratzinger che sarebbe rimasto vivo per un'altra settimana? non solo di salute personale di un ottantaseienne: certa gente - già di suo troppo suscettibile - può procurarti velocemente una "morte naturale"), siamo invece a più di otto anni (quanto crede di sopravvivere ancora Ratzinger? quale sarebbe il piano B del suo piano B? chi potrebbe autorevolmente prendere il suo posto nel momento in cui si compiano i suoi giorni terreni mentre un Bergoglio o neo-Bergoglio è ancora in sella? quante condizioni - umane e soprannaturali - devono verificarsi per la brillante riuscita del "piano"?).

La seconda perplessità è che il trappolone è troppo poco accompagnato da fatti: saremmo di fronte ad un "4D-chess" intuibile da blogger dilettanti ma non dagli addetti ai lavori (amici e nemici)? Dopotutto Benedetto XVI conservava un minimo di libertà e in tanti momenti sarebbe bastato proferire un monosillabo a favor di telecamere per dare irrimediabili stangate ai modernisti. Al debole seppur benemerito Summorum Pontificum, ad esempio, sarebbe bastato il suggello di poche parole per centuplicarne la portata. O figuratevi cosa avrebbe scatenato la pubblicazione di una foto celebrando in Vetus Ordo. E invece... La tifoseria ratzingeriana, mossa quasi esclusivamente dal cristiano disagio per le bergoglionate, può solo crogiolarsi in questo sogno di "4D-chess" nella pia attesa di un colpo di scena come quelli dei finali dei film.

La terza perplessità è che comunque vadano le cose, si sarebbe trattato pur sempre di un ingannare tutti i fedeli (fedeli in buona fede) per ottenere un risultato. Suona un po' come un'azione malvagia intrapresa per un fine buono. È una responsabilità un po' troppo grossa da prendersi, vi pare? Per giustificarla si dovrebbe ipotizzare qualcosa di enorme (un'apparizione celeste che gli dica di operare un colossale inganno ai fedeli?) per convincere un ottantaseienne (oggi 94 passati) a fare un grosso piano a lungo termine per vederne - o almeno dirigerne - la riuscita.

Promemoria: in quel fatale 2013, con la data "Febbraio 2013", circolò da fine gennaio il numero speciale di Chiesa viva completamente dedicato a Ratzinger pontefice regnante. L'autore, don Luigi Villa, venne a mancare proprio mentre concludeva la stesura del numero, nel novembre precedente. Anche ostinandosi a rifiutare gran parte della disarmante quantità di indizi (Villa intravede simboli massonici un po' dappertutto), restano troppe ombre sul "Papa emerito" e vaticansecondista non troppo indigesto. La riuscita del Grosso Piano "Trappolone" implicherebbe che la Chiesa che rinascerà sarà... vaticansecondista-compatibile.

http://www.chiesaviva.com/457%20mensile.pdf
Biografia dettagliata di don Luigi Villa:
http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV370_Don_Luigi_Villa.html

Quanto sopra valga perciò come invito alla prudenza e al non autoridursi a tifoseria. Come diceva don Curzio, anche se ci sono ragioni per sostenere soggetti come Ratzinger, Trump, eccetera, non significa che costoro siano la salvezza della Chiesa.

Benedetto XVI in preghiera con i musulmani

venerdì 7 maggio 2021

chi ha inventato la razza bianca?

La Nazione dell'Islam (NOI) è un'organizzazione religiosa fondata negli anni '30 e concentrata principalmente a Chicago. Le sue divinità consistono di uomini mortali di colore, ognuno chiamato Allah. Secondo il suo credo, il primo Allah ha fondato 66 trilioni di anni fa la Tribù di Shabazz, composta di uomini di colore che migrarono in Africa centrale e furono un popolo altamente tecnologico: da tale tribù sarebbero successivamente nate tutte le razze, tranne la razza bianca.

Secondo un famoso discorso del 1962 di Malcolm X, Shabazz volle portare la tribù in Africa per potenziare i suoi uomini mediante una vita dura e rude, ma non tutti lo seguirono.

Yakub (talvolta trascritto Yacub o Yaqub) era uno scienziato di colore vissuto sull'isola di Patmos 6600 anni fa e che inventò la razza bianca attraverso una forma di selezione genealogica e il metodo dell'innesto. Sebbene la sua storia sia oggetto di controversie nella NOI, la sua figura viene indicata come coincidente col biblico Giacobbe e consistente con le conoscenze scientifiche attuali.

(fonte: wikipedia; nella foto: l'attuale leader del NOI, in abiti formali tipici della razza bianca)

giovedì 6 maggio 2021

gesuitismo: i Secreta Monita

Il preposito generale dei gesuiti
(quello coi baffetti e la camicia da pensionato)
partecipa ad una preghiera buddista
Il Secreta Monita è uno di quei falsi documenti che descrivono così bene una mentalità da essere stati spesso considerati veri (come avvenne successivamente per i Protocolli dei Savi di Sion). Sarebbe stato scritto per ordine del "secondo fondatore" dei gesuiti, Claudio Acquaviva (1543-1615), e se ne sarebbe ritrovata copia già nel 1596 manoscritto in calce ad un testo del francescano Gaspare Passarello (Hæ Formulæ diversarum...). I gesuiti naturalmente accusarono un ex membro di origine polacca, tal Jerome Zahorowski, espulso dall'ordine nel 1613, quando nel 1615 comparve a Varsavia una copia che diceva di essere tradotta dallo spagnolo.

Il testo è leggibile in lingua inglese in una copia tradotta nel 1835 negli USA. È dedicata al vescovo di Baltimora, Samuel Eccleston, chiedendogli esplicitamente di pronunciarsi sulla veridicità del documento e di dichiarare se sia o no un gesuita (in realtà era sulpiziano). Contiene inoltre una presentazione di una quindicina di pagine favorevolissima alla veridicità.

mercoledì 5 maggio 2021

"Dio protegge la Siria"

Cosa potrebbe dire un canto patriottico italiano contemporaneo?

Me lo chiedo ascoltando questo canto patriottico siriano, "Dio, la Siria e Bashar" di Remi Kazour, di sostegno al presidente Bashar al-Assad, in carica dal 2000.

"I siriani sono nelle piazze alzando le loro bandiere,
e ripetendo tre parole: Dio, la Siria e Bashar!
Bashar, siamo i tuoi uomini!

La Chiesa e la Moschea sono unite nell'amore e nella fede
e milioni di siriani non vogliono altri che Bashar!
La Siria! La Siria è protetta da Dio!

La vittoria dell'armata siriana scuote il mondo
ma non viene scossa dal mondo,
e il Signore assicurerà ai suoi soldati la vittoria totale!

I cavalieri siriani non scenderanno in battaglia
se non per liberare il Golan
o qualsiasi cosa chieda il comandante Bashar!

Yusuf al-Azma [1884-1920] a cavallo chiama Ibrahim Hananu [1869-1935]
e il sultano [Mar'i] Pasha [al-Mallah, 1856-1930], misero la Francia a ferro e fuoco!
E lo sceicco Saleh [al-Ali, 1884-1950] guidò la rivoluzione [contro la Francia] coi suoi uomini!
E Hafez [al-Assad, 1930-2000, presidente siriano dal 1971] proclamò che la Siria è un paese libero!

Siamo all'alba della liberazione, non accetteremo null'altro che la Siria!
Ditelo a gran voce, che si conservi questo messaggio:
per il nostro amato Hafez, e per suo figlio [Bashar al-Assad], che onoreremo col nostro spirito!
Bashar, siamo i tuoi uomini!"


Nota teologica: Bashar al-Assad, così come suo padre Hafez Al-Assad, è alawita.

domenica 4 aprile 2021

"prove generali di dittatura": il decreto-legge "cavie di Stato"

Per la serie: le cose che il successore di Pietro avrebbe dovuto dire:

https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2021/03/vigano-pandemia-ampio-excursus-su.html


Infatti, col decreto-legge n.44 del 1° aprile 2021:

...Abbiamo scoperto che lo stato può imporre un trattamento sanitario obbligatorio, basato su una terapia genica sperimentale, la cui efficacia è dubbia (infatti non è garantita l’immunizzazione, nè l’eventuale sua durata) mentre gli effetti avversi, soprattutto a medio e lungo termine, non sono noti, e certamente esiste già una preoccupante casistica sulle sue conseguenze, anche fatali, a breve termine.

Il resto è nel seguente link;

http://www.iustitiainveritate.org/la-nuova-frontiera-cavie-di-stato/


Esempio di lettera da inviare al proprio datore di lavoro:

https://alu-associazioneliberamenteumani.com/2021/04/02/diffida-contro-il-trattamento-illecito-di-dati-personali-sensibili/

 

Intanto, per imprecisata "lungimiranza" riguardo imprecisati "eventi emergenziali" il governo prepara l'allestimento di migliaia di container:

https://www.consip.it/bandi-di-gara/gare-e-avvisi/aq-noleggio-container

lunedì 22 marzo 2021

Mission Impossible II

"Adoro la scienza!"
"Allora prova il C.V."
#NessunaCorrelazioneeeeh!

Nel vecchio film Mission Impossible II un biochimico dice al protagonista a proposito di un'epidemia biologica (nome in codice: "Chimera") e del suo antidoto (nome in codice: "Bellerofonte"):

Sai Dimitri, quando si cerca un eroe, bisogna partire dalla cosa di cui ogni eroe ha bisogno: un cattivo. Per questo, cercando il nostro eroe Bellerofonte, abbiamo creato un mostro: Chimera.

Vediamo se ho capito bene:

  • il "Chimera" attualmente in auge è molto meno infettivo e letale di quel che si pensi;
  • perciò occorre gonfiare le statistiche ufficiali per far comprare e usare enormi quantità dei vari "Bellerofonte" senza che ci si faccia domande;
  • "Bellerofonte" non rende immuni ma pare che si limiti a nasconderne i sintomi;
  • del resto, vaccinare durante una pandemia significa moltiplicare le varianti;
  • la campagna per vaccinare gli insegnanti arriva subito dopo l'annuncio di imminenti "nuove varianti" che "colpiranno i giovani e saranno più mortali", sebbene i giovani fossero stati finora ufficialmente la categoria meno a rischio;
  • se ne deduce che il vettore della Nuova Ondata Più Mortale Per i Giovani consiste negli insegnanti vaccinati.

 

Il rabbino Weissman: "31 ragioni per cui non mi farò vaccinare":

https://gatesofvienna.net/2021/02/31-reasons-why-i-wont-take-the-vaccine/

 

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, cioè una questione di "cattiva volontà":

Infatti, come si può affermare moralmente – pur sapendo di contraddirsi – che “è lecito usare feti abortiti per vaccinarsi, onde prevenire una brutta influenza?”; come si può sfilare in processione, bestemmiando l’Immacolata Concezione, alla quale – nel medesimo tempo – si dice di non credere? Come si può vietare di portare un crocefisso nella catenina appesa al collo, proprio mentre si fa la parodia della Passione di Cristo ed elogiando Satana, ai quali – si dice – di non credere?

È semplice; innanzitutto “non si crede a tutto ciò che si dice” (Aristotele); in secondo luogo: l’errore “non è un difetto di conoscenza, ma è una questione di cattiva volontà” (S. Tommaso d’Aquino)...

https://doncurzionitoglia.wordpress.com/2021/03/12/madonna-del-buon-bastone-ora-pro-nobis/


"Non è un'epidemia, è un nuovo 11 settembre":

https://www.maurizioblondet.it/un-anno-fa-il-colonnello-kvachkov-aveva-gia-rivelato-tutto/


Il Grande Resettaggio va avanti secondo i piani. Prossimi passi: "imprevedibile" rottura delle supply chain e conseguenti carestie selettive di cibo e merci,  impossibilità di lavorare e spostarsi per chi non esibirà il certificato di vaccinazione, obbligatorietà del vaccino... Immaginate quando aggiungeranno black-out elettrici e di telefonia/internet:



domenica 14 marzo 2021

e poi sono i primi a gridare "uuh ma tu Devi Obbedireeeh"

L'efferata guerra contro la liturgia tradizionale, da parte del Governo di Occupazione Vaticansecondista, prosegue senza pietà:

https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2021/03/effetto-francesco-la-fine-rito-romano.html


Tipica strategia clericale: il documento in questione:

  • non è firmato (ti arriva la tegola ma nessuno si prende la responsabilità dell'averla lanciata),
  • è da parte di un'autorità che non è competente (e poi pretendono ubbidienza),
  • non viene inviato all'ente/persona competente (e poi pretendono ubbidienza),
  • impone cose contrarie al diritto ecclesiale universale (e poi pretendono ubbidienza), 
  • lamenta problemi pressoché inesistenti (e poi pretendono di esser presi sul serio),
  • adopera (deliberatamente?) un linguaggio un po' impreciso (e poi pretendono di esser presi sul serio)
  • entra in vigore subito (non dando tempo di presentare obiezioni o rilievi). E poi pretendono di essere ubbiditi e presi sul serio.

Ma dopotutto che c'è da meravigliarsi? Fanno così anche nei seminari.

https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2021/03/raymond-leo-cardinal-burke.html

 

Consoliamoci con una vignetta del buon StoneToss da spammare sui social. Clicca per ingrandire:



giovedì 11 marzo 2021

varie

Fumetto (in inglese) di
Juba, l'imprendibile
eroico cecchino irakeno

Sì, certo, #NessunaCorrelazione, è proprio causalità:

https://www.totalitarismo.blog/nessuna-correlazione-morti-per-il-vaccino-o-con-il-vaccino/


Eva Reali, del M5S, scoprì a sue spese cosa succede ai politici che non si fanno perfettamente corrompere dai poteri transnazionali:

https://www.maurizioblondet.it/mckinsey-per-non-dimenticare-eva-reali/


Oh, ma guarda: i "retrovirus" nei koala che stanno causando loro linfomi, leucemia e altre forme di cancro:

https://phys.org/news/2021-02-retroviruses-re-writing-koala-genome-cancer.html


Non vogliamo "sopravvivere", poiché sopravvivere è l'anelito disperato di chi è già praticamente morto; vogliamo invece "vivere", poiché la vita è degna di essere vissuta:

https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2021/03/vaccini-troppe-perplessita-chiesto-il.html

giovedì 4 marzo 2021

il sabba satanico in preparazione ad Astana

Intervista a don Curzio a proposito dell'imminente sabba in Kazakhstan; detesto segnalare video, ma questo vale tutti e 35 minuti di durata:

https://www.youtube.com/watch?v=BSM4MqCyTSc

 

Lettera aperta per non cadere né nel servilismo, né nell'anarchia, né nelle tentazioni "sedevacantiste":

https://doncurzionitoglia.wordpress.com/2021/02/24/lettera-aperta-ad-aldo-maria-valli/

 

E sempre dal buon StoneToss citiamo questa: "il corpo è mio e me lo gestisco io" all'improvviso trova un'eccezione per l'obbligo dei "vaccini":



sabato 27 febbraio 2021

ci restano solo i meme


Ormai ci restano solo i meme perché non appena apri bocca per ragionare c'è già pronto un esercito compatto di Utili Idioti Talebani a rinfacciarti furiosamente la dogmaticissima Narrativa Ufficiale e denunciarti alla psicopolizia.

Milioni di kit per test COVID-19
venduti già nel 2017 e nel 2018,
test brevettato già nel 2015...


Versione laica dei "3 giorni di buio"

Sempreché resterete vivi
e dotati di energia elettrica,
acqua, cibo, gas e carburanti.

Ma è solo l'inizio delle numerose "ondate".
Preparatevi nel frattempo a ricevere anche la
rivelazione sugli "alieni" "transdimensionali"...