mercoledì 5 novembre 2014

la "vescovessa" concelebra coi benedettini in Austria

Avevo completamente dimenticato Christine Mayr-Lumetzberger, donna-pretessa-vescovessa, finché Tosatti non ha scoperto che la gentile signora "concelebra" con i benedettini di Kremsmunster (il più antico convento benedettino dell'Austria, fondato nell'ottavo secolo e recentemente teatro di un'indagine sulla pedofilia di alcuni monaci insegnanti):

http://www.lastampa.it/2014/11/05/blogs/san-pietro-e-dintorni/donna-vescovo-chiesa-complice-in-austria-GMoFfwpLx4LxRWizTd0t9I/pagina.html


La "vescovessa" (al centro) coi capelli tinti, insieme alle "consorelle"

1 commento:

  1. ce mancava....
    ma dietro al ribaltamento dottrinale del sinodo, in cui si parte dal peccato e dal fallimento dell'uomo (adulterio e sodomia praticata da premiare con l'Eucarestia) e non dalle richieste di santità di Dio, sono sottese più idee malsane, tra cui:
    _che "l'amore" umano, da sè, anche se egoistico e peccaminoso, salvi, al posto dellla Grazia,
    frutto di modernismo, adogmatismo, naturalismo (la Grazia letta come coestensiva alla natura e non come "stacco" redentivo e rinascita),
    _e l'idea che non esista, con l'aiuto della Grazia, la possibilità della santità e della castità (letta ormai come inutile).

    In questa guerra all'uomo e a Dio, svolta dalla gerarchia attuale, non manca molto che i Kasper, i Forte, i Marx e chi li patrocina,
    concedano anche i preti sposati, e il "sacerdozio" ministeriale femminile.

    "Sopresa" per sorpresa....

    RispondiElimina

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.