domenica 23 novembre 2014

una macina al collo...

Notizia per tutti quelli che credono di mettere in imbarazzo la Chiesa ripetendo il mantra pretipedofili pretipedofili pretipedofili e ancor più per quelli che un sacerdote sospettato di pedofilia deve essere annientato con ogni mezzo:
L’Università di Cambridge, lo scorso luglio, indìce una conferenza dove sostenne che «la pedofilia sia cosa normale tra maschi adulti», poiché «una certa porzione di maschi adulti normali vuole fare sesso con i bambini» e «i maschi normali sono eccitati dai bambini». L’opinione pubblica inglese, per quanto abituata alla spazzatura dei tabloid, insorse: è ancora troppo viva la ferita inferta dal caso Savile. Nel convegno accademico si notò la presenza di vari soggetti legati al PIE, Pedophile Information Exchange, un network non-occulto di pedofili, un gruppuscolo che vuole apertamente «regolamentare l’intimità intergenerazionale», come nel caso del partito pedofilo apparso in Olanda di cui parlò perfino Putin nel discorso di Valdai 2013.

Qui non si tratta di una mattana estemporanea di qualche professore ultraliberale pervertito, né di una questione senza grandi conseguenze. Sul piatto, si propugna scientificamente la cancellazione della pedofilia nel manuale psichiatrico diagnostico. L’American Psychiatry Association (APA) ha recentemente visto un largo voto contrario alla sua inclusione come disturbo psichico: in breve, per la pedofilia lo status di psicopatologia sta per sparire del tutto. Come dovevasi dimostrare: la pedofilia è perfettamente normale. Lo dice Cambridge, lo dice il manuale psichiatrico più diffuso al mondo. E chi siamo noi per giudicare?

Teniamolo bene a mente, perché anche il depennamento dell’omosessualità dalla lista delle malattie contemplate dall’OMS è cosa recente. Nel giro di una manciata di anni, ci siamo ritrovati alle prese con parlamenti che approvano leggi contro il «reato di omofobia».

Prepariamoci dunque: il reato di «pedofobia» è davvero dietro l’angolo.
(citazioni da: Gli orchi d'Albione... e d'Italia, Roberto dal Bosco, Effedieffe)

1 commento:

  1. sono le teorie anche di Daniel Cohn-Bendit, cfr.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Daniel_Cohn-Bendit

    cfr bene anche note 6 e 7

    RispondiElimina

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.