giovedì 29 novembre 2012

come dare il cardinalato ad un noto massone

[inizio citazione]

Ma sembrava che nessuno potesse arrestare l’ascesa irresistibile di questo Prelato massone.

Gli mancava solo la nomina a Cardinale; ma nella lista dei papabili Cardinali del Concistoro, previsto per il 21 ottobre 2003, il suo nome non appariva nell’elenco. Pensavamo che la ragione fosse la pubblicazione e la vasta distribuzione del dossier “Una nomina scandalo”, in cui si dimostrava, in modo definitivo, l’appartenenza alla Massoneria di mons. [oggi ancora cardinale].

Ma tre giorni prima della data della lettura, da parte del Papa, dei nomi papabili del Concistoro (28 settembre 2003), mi trovavo nell’ufficio di don Villa, quando squillò il telefono. Il Padre prese la cornetta del telefono, rimase in ascolto, poi la depose e mi disse: «Lo sa cosa mi hanno appena comunicato? Mons. [oggi ancora vivente] sarà nella lista dei Cardinali!».

Tre giorni dopo, in TV, tutti videro Giovanni Paolo II mentre leggeva l’elenco dei nomi dei futuri Cardinali, quando, ad un tratto, spuntò la mano del suo segretario personale che teneva un foglietto che depose sul leggio.

A nulla servì lo scatto d’irritazione del Papa… dopo poco, Egli lesse anche il nome: Mons. Francesco Marchisano.

[fine citazione]

mercoledì 28 novembre 2012

notiziole di oggi

Ennesima fragorosa scorreggia della Conferenza Episcopale Italiota: il sito "BEWEB":
http://fidesetforma.blogspot.com/2012/11/beweb-quelli-della-cei-si-sono-bewuti.html


Un esempio di Carità Pastorale: un irritato e irritante cardinal Meforio esige che i "tradizionalisti" vadano tutti a studiare il latino.

A parte il fatto che nel dire "tradizionalista" lui assume la stessa espressione del Soviet Supremo che nomina gli "zaristi controrivoluzionari", come si spiega il fatto che per quasi due millenni abbiamo avuto innumerevoli santi che non erano propriamente degli esperti di "latinitas"?

martedì 27 novembre 2012

Merd-jugorje

Riepilogo del caso don Lachinger, morto a Merdjugorje dimenticato persino dalla Gospa:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/13291-medjugorje-la-scomparsa-e-morte-di-padre-franz-lachinger-e-la-gospa-che-pensa-al-tennis


Passiamo ad altre notizie: il fondatore dei Neo-catecumenali se la canta e se la suona, naturalmente con la prefazione del cardinale Cañizares Llovera. Sarà peccato lasciarsi sfuggire il detto latino «pecunia non olet»?

http://nullapossiamocontrolaverita.blogspot.it/2012/11/leretico-kiko-arguello-scrive-la-sua.html


Ecco cosa serve per farsi ricevere dal Papa: una gran fanfara...

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2012/11/ecco-cosa-mancava-al-popolo-summorum-la.html

lunedì 26 novembre 2012

i Fratelli Maggiori oggi

Vediamo qualche notizia di cronaca recente:

1) il Congresso Ebraico Mondiale dice alla UEFA: "Lazio fuori dall'Europa"

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/raid-ultr-pacifici-roma-tel-aviv-prefetto-inaccettabile-858689.html

2) ebrei aggrediscono violentemente tre giovani inermi: "potete fare casino per tutta Roma, ma se entrate qui dentro siete morti!" -- "vi portiamo dentro e poi vi ammazziamo!" -- "se ti muovi ti ammazzo: vedi come t'ho preso? Basta che stringo un po' e tu sei morto": [video]

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/19/aggrediti-attivisti-del-teatro-valle-nel-quartiere-ebraico-di-roma/418276/

3) come viene bombardata una popolazione inerme, quella di Gaza (video scioccante!)

venerdì 23 novembre 2012

buonumore

Buonumore: uno spretato sedicente teologo ha scritto sul quotidiano del "partito radicale di massa" queste testuali parole a proposito dell'ultimo libro del Papa:

«Ratzinger neppure menziona Brown»

Oh, certo. In effetti Aristotele non menziona Topolino, e san Tommaso d'Aquino non ha citato l'Uomo Ragno. Questo sì che cambia le carte in tavola.

http://www.culturacattolica.it/?id=17&id_n=31939

giovedì 22 novembre 2012

errore inveterato

«Una consuetudine che si è surrettiziamente introdotta presso alcuni non può diventare un ostacolo al trionfo e all'affermazione della verità. Infatti, un'usanza senza verità non è altro che un errore inveterato».

San Cipriano di Cartagine, Lettera a Pompeo contro la lettera di Stefano sul battesimo degli eretici (ep. LXXIV, col. 337).

mercoledì 21 novembre 2012

sale al Cielo don Luigi Villa


Impressionante biografia di don Luigi Villa (1918-2012), difensore della Chiesa Cattolica dall'opera della Massoneria. Biografia tanto lunga quanto appassionante, da leggere tutta intera:

http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV370_Don_Luigi_Villa.html


Su questa pagina invece ci sono anche le copertine di "Chiesa Viva" e altri documenti, tra cui il suo ultimo scottantissimo "scritto-testamento" (se è vero anche solo un decimo di quel che dice, c'è proprio da preoccuparsi; ma sono sicuro che il caro J. -cioè il 25% dei lettori di questo blog- si rifiuterà di leggere, e si sa che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire):

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/13230-lutto-nel-mondo-della-chiesa-di-cristo-e-deceduto-il-sac-dott-luigi-villa-ecco-il-suo-ultimo-qscritto-testamentoq

martedì 20 novembre 2012

Si cum jesuitis itis, nunquam cum Jesu itis

Ogni tanto un amico mi suggerisce (scherzosamente ma non troppo) di creare un blog contro i gesuiti di oggi, affettuosamente chiamati ge-suiniche perseguitano gli ultimi gesuiti seri, ma che per grazia di Dio si stanno estinguendo ("da armata cattolica a bocciofila per anziani": chiedendosi seriamente se siano davvero cattolici).


Dal 1965 al 2011 i gesuiti si sono dimezzati (da 36.000 a 17.600), e le cose vanno sempre peggio. Per esempio in Francia nel 2012 hanno avuto l'ingresso di tre (diconsi 3) novizi, a fronte della morte di 30 (diconsi trenta) confratelli. La Provincia di Francia dei gesuiti conta 400 confratelli, di cui la metà oltre i 75 anni. La loro "pastorale" intitolata «La Messa si prende il suo tempo» è ben rappresentata da questa emerita ciofega:


Breve ed incompleta rassegna stampa:
Nella foto qui sotto: il ge-suino Steve Kelly "celebra" qualcosa che dovrebbe essere la Santa Messa:


lunedì 19 novembre 2012

segnalazione libri

Oggi parliamo di due libri di don Ariel Stefano Levi di Gualdo:

Erbe amare. Il secolo del sionismo, editrice Bonanno, con una spassosissima piccante recensione qui:

http://gemellineri.blogspot.it/2007/11/erbe-amare-e-katz-amari.html


"Erbe amare" è stato letteralmente "silenziato" dai grandi editori e dalla stampa, guadagnando solo qualche inviperito commento a cui l'autore stesso ha risposto: articolo interessantissimo:

http://www.ildialogo.org/cultura/ErbeAmareLaVocediFiore301107.pdf


Ecco il secondo libro da segnalare, dello stesso autore:

E Satana si fece trino. Relativismo individualismo disubbidienza: analisi sulla "Chiesa" del Terzo Millennio, editrice Bonanno, recensito qui sotto:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/libri/35-libri-cattolici/12122-e-satana-si-fece-trino-un-libro-denuncia-sullomosessualizzazione-della-qchiesaq-di-un-sacerdote-di-roma


Ecco qualche gustosa citazione:

«...La nostra crisi di credibilità e le nostre chiese semivuote in varie regioni del mondo, sono dovute soprattutto alla sventatezza di molti vescovi, che dinanzi al grande calo numerico del clero, negli ultimi quattro decenni hanno ordinato presbìteri dei soggetti che all’altare del Sacrificio Eucaristico non avrebbero dovuto mai avvicinarsi neppure come chierichetti. Di prassi, questi soggetti, hanno allontanato e distrutto, in modo talora feroce, le migliori vocazioni mandate dal Cristo alla Chiesa...»

«...Qualcuno pensa davvero di rievangelizzare le moltitudini di fedeli usciti dalle nostre chiese, senza prima avere de-protestantizzato e ri-cattolicizzato vescovi e preti di certe regioni? Per rievangelizzare ci vogliono i santi, ce lo insegna la storia del Cinquecento col Concilio di Trento, che produsse frutti straordinari proprio perché la Chiesa di quei tempi conobbe una singolare fioritura di santi. Diamoci dunque da fare a fabbricare nuovi confessori della fede, anziché nuovi presenzialisti, cominciando anzitutto a separare ciò che è animato dallo Spirito Santo di Dio da ciò che è animato dalle ambizioni dell’uomo...»

«...Dobbiamo partire da un triste dato di fatto: oggi, all’interno del clero secolare e religioso maschile, il numero degli omosessuali è spaventosamente alto e si divide tra gay praticanti e gay repressi; i secondi più attivi dei primi nell’esercizio della loro logorante omosessualità psicologica. Gli omosessuali per carattere psichico repressi nel corpo, sono di gran lunga peggiori di coloro che praticano l’omosessualità fisica, causando da sempre all’interno della Chiesa dei danni talora enormi talora irreparabili, puntando sempre e di rigore a piazzarsi nei posti più alti e nei ruoli-chiave di governo, per meglio rafforzare una lobby molto potente e solidale al suo interno, retta su criteri pornocratici...»

domenica 18 novembre 2012

politicamente scorrettissimo

«È venuto in visita da padre Pio monsignor Marcel Lefebvre, arcivescovo di Synnada (Frigia). superiore generale della Congregazione dello Spirito Santo, e inoltre consultore della Congregazione di Propaganda Fide. Monsignor Lefebvre ha assistito alla Messa di padre Pio e s'è quindi incontrato con lui (vedere foto)» (dal bollettino ufficiale della Casa Sollievo della Sofferenza, 31 marzo 1967).


«L'incontro ebbe luogo dopo la Pasqua del 1967 e durò due minuti. Ero accompagnato da Padre Barbara da un Frate dello Spirito Santo, frate Felin. Ho incontrato Padre Pio in un corridoio, mentre si dirigeva verso il confessionale, accompagnato da due cappuccini. Gli ho detto in poche parole lo scopo della mia visita: che lui benedicesse la Congregazione dello Spirito Santo che doveva svolgere un capitolo generale straordinario, come tutte le società religiose, per un aggiornamento, incontro che temevo avrebbe condotto a dei problemi. Allora Padre Pio gridò: 'Me, benedire un Arcivescovo, no, no, è lei che dovrebbe benedire me!' E si chinò, per ricevere la benedizione. Io lo benedissi, lui baciò il mio anello e continuò il suo cammino verso il confessionale... Questo è stato tutto l'incontro, né più né meno» (da una lettera di Marcel Lefebvre, 8 agosto 1990)

venerdì 16 novembre 2012

non vorrei parlare di politica, ma...

Ecco, io vorrei sapere quanti altri politici italiani dicono che che le "nozze gay" sono contro natura:

http://forzanuova.org/comunicati/fiore-bologna-nozze-gay-sono-contro-natura


Vorrei anche sapere quale è il santo vescovo che ha elencato questo programma politico al cui primo posto c'è la guerra all'aborto:

http://forzanuova.org/pagina/punti-fermi-di-forza-nuova

giovedì 15 novembre 2012

triste fine del blog Messainlatino: buuuu!!

La curia diocesana di Nonsisadove ha costretto i religiosi Nonsisaquali a firmare un documento che proibisce la Messa in Latino.

Dopo aver letto oltre mille parole (1008, per la precisione) dell'articolo del blog Messainlatino che "denuncia", restano ancora ignoti i Nonsisadove e i Nonsisaquali.

ma... ma sono... i Fratelli Maggiori!

Un rabbino ebreo citato afferma che l'Europa merita come punizione l'essere invasa dall'islam: niente male come "dialogo", dopotutto sono cose che succedono nella Nostra Aetate...

http://vaticaninsider.lastampa.it/nel-mondo/dettaglio-articolo/articolo/rabbino-israele-islam-cristianesimo-19687/


mercoledì 14 novembre 2012

Mario delli Ponti

Del delli Ponti segnaliamo un libro: Musica Maledetta. Il trionfo della non musica (Zecchini editore), particolarmente contro le parrocchiali "schitarrate di infimi cantautori".

Sommario:
  • L’oblio del bello
  • L’offerta del peggio
  • Circiterismi
  • Dittatura dello spontaneismo
  • Le parole e i suoni
  • I dubbi di Sant’Agostino
  • L’imperfezione della musica. L’estasi e la nostalgia
  • Jubal figlio di Ada
  • L’orda primitiva e la musica
  • Religio e suoni
  • Numen e musica
  • Il viaggio numinoso
  • Musica oggetto
  • La memoria
  • Il pane di Horton

Promemoria librario: il libro citato nella pagina "padre Pio e i 'macellai' della liturgia" è quello di Francesco Castelli, Padre Pio sotto inchiesta – L‘"autobiografia" segreta», edizioni Ares, con prefazione di Vittorio Messori, mentre il volume con i documenti, dello stesso autore, è Padre Pio e il Sant'Uffizio (1918-1939), edizioni Studium.

martedì 13 novembre 2012

Montefumo

«...Mi affascina il Papa [Benedetto XVI] che tenta tenacemente di ricucire i due tronconi, rifiutandosi di ammettere lo scisma in atto.
[...]
Era un elenco, in ordine alfabetico, intitolato "Concetti manomessi nel Novus Ordo": avversità, cattivi pensieri, comunione dei santi, concupiscenza della carne, digiuno e penitenza corporale, fuoco dell'inferno, gravità del peccato, infermità dell'anima, insidie del male, nemici, punizione eterna, riparazione, tentazione dello spirito, tribolazioni, era e unica fede... "Possibile?", mormorò don Leo. Padre Ebenstein lo guardò con condiscendenza e gli disse: "don Leo, quando è stata l'ultima volta che lei, nelle sue prediche, ha parlato all'uomo moderno delle fiamme dell'inferno?".
Già, quand'era stato?»


(citazioni tratte dal romanzo -consigliatissimo!- Montefumo).

domenica 11 novembre 2012

attualità (come al solito) di Orwell

Ci sono romanzi che non ti togli più dalla testa perché parlano esattamente di quello che succede oggi. Rileggiamoci qualche riga di "1984" di Orwell:

http://www.culturacattolica.it/?id=17&id_n=31835

giovedì 8 novembre 2012

lunedì 5 novembre 2012

repetita iuvant

Insisto a segnalare lo stesso succoso articolo pubblicato da Aurelianus sul blog di don Curzio che avevo segnalato ieri, perché secondo me non lo hai proprio letto:

http://doncurzionitoglia.wordpress.com/2012/11/01/624/

«...L’autorevolezza pressoché universale che […] vennero ad assumere il Talmùd e i rabbini dipese anche da quelle condizioni politiche [espansione e consolidamento dell'islam], che resero possibile una “standardizzazione” dell’ebraismo... Non stupisce che molti ebrei salutarono come liberatori i conquistatori musulmani dei territori dell’impero romano, già cristiani»

domenica 4 novembre 2012

i valori Giudeocristiani

Un libro del rabbino Jacob Neusner sostiene e prova che «tra ebraismo e cristianesimo […] non esiste ora né è mai esistito un dialogo. Il concetto di una tradizione ebraico-cristiana […] è solo un mito nel senso peggiore: una menzogna».

http://doncurzionitoglia.wordpress.com/2012/11/01/624/

Egli definisce il rapporto tra le due religioni come «gente diversa [rabbini e vescovi], che parla di cose diverse [Israele e Cristo] a gente diversa [ebrei e cristiani]». Anzi conclude: «non esiste ora, né mai è esistita, una tradizione ebraico-cristiana».

Il Neusner, con molta onestà intellettuale e chiarezza, parla di «autonomia del cristianesimo e della sua unicità e assolutezza». Sfata la teoria secondo cui il cristianesimo sarebbe un giudaismo riformato, analogamente al rapporto che intercorre tra protestantesimo e cattolicesimo: «Il nostro secolo è stato testimone di un errore teologico fondamentale […]. Parlando apertamente, si tratta, per di più, di un errore protestante. L’errore teologico fu quello di presentare il cristianesimo come una riforma storica, una continuazione dell’ebraismo». Tale errore è ascrivibile oltre che al protestantesimo, anche all’esegesi modernizzante e modernistica del XX secolo e la sua conseguenza è stata deleteria per la dottrina cattolica. Infatti, stando così le cose, «i cristiani […], si trovarono in una posizione subordinata […], diventando non il vero Israele […], ma semplicemente un Israele per difetto, cioè, per difetto del vecchio Israele». In breve, una sorta di fratello minore e minorato.

sabato 3 novembre 2012

Messa Tridentina alla Basilica di San Pietro

Oggi 3 novembre 2012 alle 15:00 il cardinale Antonio Cañizares Llovera ha celebrato a Roma nella Basilica di San Pietro una Messa in Rito Tradizionale a norma del motu proprio "Summorum Pontificum".

Clicca le foto per ingrandirle.





la grande vittoria di Mentana

Il 3 novembre 1867 l’Esercito Pontificio riportava una straordinaria vittoria nella battaglia di Mentana (con la precipitosa fuga di Garibaldi), a coronamento di 45 giorni di vittoriosi combattimenti (ad eccezione di Monterotondo) contro i garibaldini. Gli sconfitti, per non ammettere l’eroismo dei soldati del Papa Re, attribuirono il successo all’esercito francese:

http://federiciblog.altervista.org/2012/10/31/mentana-1867-viva-il-papa-re/


Domandina da ciellino: "perché mai il Vaticano pretende che la Fraternitá San Pio X - firmando il famoso Preambolo Dottrinale - accetti senza batter ciglio oscuri, controversi, equivoci e francamente non cosí rilevanti passi del Concilio Vaticano II, mentre nel frattempo migliaia di sacerdoti e religiosi in tutto il mondo quotidianamente continuano indisturbati a fare scempio di duemila anni di Dottrina Cattolica, calpestando anche i piú elementari e sacri principi della Fede?"

http://bregwin.blogspot.it/2012/11/ecco-il-prete-pro-matrimonio-gay-perche.html


L'editoriale di "Radicati nella fede" è ormai diventato una lettura indispensabile (stavolta con un gradito bonus: ironizza sul cardinale di Milano):

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2012/11/non-predicano-i-novissimi-non.html