domenica 23 settembre 2018

in arrivo pioggia di vaccate stile "la resurrezione della Scrittura in Parola di Dio"...

Il falso monaco Enzo Bianchi (l'eretico che scrive «Nella liturgia eucaristica avviene la resurrezione della Scrittura in Parola di Dio») predicher√† nientepopodimenoche un ritiro mondiale per sacerdoti ad Ars a partire da domani, in odio al santo Curato d'Ars.

√ą come indire un congresso internazionale di pasticcieri e imporre loro di usare una merda di cane come decorazione.


Aggiornamento 1: 
...√® doveroso ricordare, anzitutto per onest√† intellettuale, poi per storico dato di fatto, che i veri responsabili dello sviluppo del cancro bianchiano all’interno della Chiesa sono stati il Sommo Pontefice Giovanni Paolo II, il Cardinale Joseph Ratzinger Prefetto per un ventennio della Congregazione per la dottrina della fede, in seguito il Sommo Pontefice Benedetto XVI, sotto il cui pontificato Enzo Bianchi, pubblico diffusore di eresie cristologiche, pneumatologiche, ecclesiologiche ed esegetiche, fu invitato al Sinodo sulla nuova evangelizzazione.

http://isoladipatmos.com/dalla-decadenza-alla-farsa-grottesca-enzo-bianchi-un-laico-eretico-che-con-il-plauso-dei-vescovi-predica-gli-esercizi-spirituali-ai-preti-sulla-tomba-del-patrono-universale-dei-sacerdoti/


Aggiornamento 2:

 

sabato 22 settembre 2018

così va il mondo

Ma... ma sono... sono i valori giudeocristiani dell'occidente giudeocristiano!

USA: bambino di 9 anni (figlio di mamma single) si dichiara gay e tre giorni dopo si suicida:

https://www.maurizioblondet.it/perche-love-is-love/


Finestre di Overton: inspiegabili dietrofront del Beppe nazionale:

https://disinformazione.it/2018/09/17/il-grillo-e-il-microchip-la-grillo-e-i-vaccini-per-tutti/


Galileo, la lettera che gli cost√≤ l'accusa di eresia, e la sua furbata nell'ammorbidire espressioni in una versione 2.0 pochi anni dopo, nella quale per esempio le parole della Bibbia venivano indicate non pi√Ļ come «false» ma come "apparentemente non coincidenti con la realt√†" (√® pur vero che a quel «false» in origine era gi√† precisato "se prese in senso letterale", per cui aspettatevi la controffensiva dei laicisti che non hanno mai tradito la loro vocazione al riscrivere la storia secondo le proprie paturnie):

https://www.nature.com/articles/d41586-018-06769-4

giovedì 20 settembre 2018

sodomia clericale: «una faccenda amministrativa»

Secondo il Cardinale honduregno (membro di spicco del C9 e uno dei capi, ricordiamo, del tanto ventilato programma di “riforme” di Francesco), il comportamento di McCarrick, che include l’adescamento e la sodomizzazione di generazioni intere di seminaristi mediante l’abuso continuato e notorio del suo potere come Vescovo e Cardinale della Chiesa Cattolica, nonch√© la continua celebrazione sacrilega della S. Messa, sarebbero «qualcosa di ordine privato», «una faccenda amministrativa».
https://www.corrispondenzaromana.it/la-testimonianza-di-vigano-il-silenzio-del-papa-e-il-commento-del-card-rodriguez-maradiaga/

Frutti del Concilio Vaticano II, come al solito.
Poi il cattolicume da salotto si meraviglia che i laicisti abbiano tante battutacce pronte.

mercoledì 19 settembre 2018

il Pentagono si prepara i giocattoli dell'Armagheddon

Toh, chi l'avrebbe mai detto? Sviluppo clandestino di armi biologiche ai confini di Russia e Cina, con contorno di morti sospette e ampio viavai di trasferimenti "diplomatici":

https://www.maurizioblondet.it/il-pentagono-sviluppa-armi-biologiche-al-confine-con-la-russia/

Stavolta non è L'ombra dello scorpione di Stephen King

Ah, c'√® anche un certo "S. Mill Calvert", nome falso a cui sono intestati numerosi brevetti (dev'essere uno dei Valori Giudeocristiani della Civilt√† Giudeocristiana dell'Occidente Giudeocristiano) tra cui uno relativo a proiettili intesi non ad uccidere ma a provocare un ictus (i proiettili contengono un particolare veleno), poich√© per il nemico un soldato morto o lievemente ferito sono pi√Ļ facili da "gestire".

martedì 18 settembre 2018

promemoria sulla bestemmia metafisica

Una decina di giorni fa sui media erano comparse le notizie sul "vitellino rosso" che avrebbe un "ruolo centrale" nel predire "la fine dei tempi" (ossia "l'instaurazione del regno di Israele sulla Terra": preparatevi, goyim! non avrete parte nel mondo a venire).

Quello che finora non ho letto sui giornali è che:

1) serve per il sacrificio nel Tempio di Gerusalemme secondo l'Antica Alleanza (Tempio che da circa venti secoli non c'√® pi√Ļ, e non si pu√≤ ricostruire perch√© occupato dalla Moschea di Omar)

2) è da molto tempo che i rabbini discettano minuziosamente di quanto pelame rosso deve avere il giovenco per quel sacrificio

3) non è affatto un risultato inatteso: è da molto tempo che a suon di genetica e incroci in Israele stanno tentando di fabbricare il giovenco rosso perfetto per il sacrificio

4) la Nuova Alleanza, fondata sul sacerdozio "di Melkisedek", ha abolito e sostituito l'Antica Alleanza, fondata sul sacerdozio "di Levi" e quindi sulla centralità del Tempio di Gerusalemme; pertanto il voler celebrare il rito abolito da Dio è una "bestemmia metafisica" intesa a negare liturgicamente il sacrificio eucaristico;

5) è possibile che tale abominazione nel "luogo santo" di Gerusalemme comporti l'intervento di Dio.

Blondet ne ha scritto in altre occasioni anni fa nei suoi libri Cronache dell'anticristo e soprattutto I fanatici dell'apocalisse.

lunedì 17 settembre 2018

Il genderqueerismo umilia anche Linux

Crolla l'ultimo grande bastione: la comunità di sviluppatori del kernel Linux ha dovuto accettare un Code of Conduct.

In campo informatico il Code of Conduct è un elenco di regole imposte a tutti i collaboratori di un progetto riguardo al modo con cui si esprimono nei commenti del codice, nelle discussioni, nelle revisioni dei sorgenti, ecc. La moda del Code of Conduct è stata ovviamente creata e imposta da froci diversamente fottenti, generalmente quelli che non sapevano contribuire in modo significativo al progetto e si sentivano offesi quando qualche altro contributore li apostrofava in modi politicamente scorretti.

Fino a tempi recentissimi Linux aveva un Code of Conflict (chiamato così per sarcasmo) che testualmente diceva:
La fatica nello sviluppare del kernel Linux √® un processo alquanto personale se confrontato ai modi "tradizionali" di sviluppare il software. Il vostro codice sorgente e le vostre idee verranno attentamente rivisti, spesso risultando in critiche. La revisione richieder√† quasi sempre miglioramenti al codice prima che venga incorporato nel kernel. Sappiate che questo avviene perch√© tutti quelli che sono coinvolti vogliono vedere la miglior soluzione possibile per il massimo successo di Linux. Questo metodo di sviluppo si √® dimostrato efficace nel creare il pi√Ļ robusto kernel di sistema operativo esistente, e non vogliamo fare nulla che possa causare un abbassamento della qualit√† dei contributi e degli eventuali risultati.

Comunque, riteniamo inaccettabile che nell'uso di questo metodo qualcuno si senta trattato male, minacciato, o a disagio. In tal caso va contattata la Technical Advisory Board [...]

I revisori del codice sono pregati di mantenere civile la discussione e centrata solo sui relativi aspetti tecnici. Siamo tutti umani, e le frustrazioni da ambo le parti possono essere forti. Tenete sempre a mente le parole immortali di Bill e Ted: "Siate eccellenti l'un l'altro".
Come si vede, il Code of Conflict non era altro che normale buonsenso.

Il kernel Linux in questi ultimi anni è cresciuto ad oltre venti milioni di righe di codice (nel 2017 erano oltre 15600 sviluppatori, legati a oltre 1400 aziende o individuali), per cui statisticamente è normale che il numero di "conflitti" e di polemiche - talvolta coinvolgendo quel Torvalds che avviò il progetto nel 1991 - sia aumentato in quantità e qualità e talvolta finito sui giornali, ai quali non par vero che personaggi importanti nel mondo dell'informatica chiamino "merda" determinati contributi e "ritardati" i relativi autori.

Dopo molti anni di furiose spallate, finalmente le armate del politicamente corretto Gog e Magog sono riuscite a sfondare, imponendo a Linux sia un Code of Conduct minimale (ma potete giurare che ad ogni occasione di polemica crescerà di 613 precetti e prescrizioni e precisazioni), sia il ritiro di Torvalds da principale revisore del codice sorgente (costretto pure a inviare l'aggiunta del Code of Conduct a proprio nome nel repository ufficiale), con la supplementare pubblica gogna del dover dire che il Code of Conflict non starebbe raggiungendo il suo obiettivo.

Nel testo ci sono tutte le parole-chiave del totalitarismo gender/queer: welcoming environment (dato che i fanatici dell'ideologia gender/queer si presentano sempre come tali, guai a non mostrar subito loro un "ambiente accogliente"), gender identity and expression (sì, devono esprimersi, altrimenti tu sei il cattivo che li sta reprimendo), inclusive language (preparatevi a vedere nei commenti dei codici sorgenti espressioni come "Xir"/"Xe" al posto "their", "he", "she"), showing empathy towards other community members (cioè se uno si autoproclama trans tu devi immediatamente esibire empatia per i trans anche se ti fanno schifo: altrimenti il soggetto ti può denunciare per essere "poco inclusivo" e sono guai seri).

√ą un brutto giorno per tutto il mondo dell'informatica. Ma non potevamo dire che non ce l'aspettavamo.

Nella modifica nel repository ufficiale, le righe che cominciano con "+" sono quelle aggiunte, e con "-" quelle eliminate (e sì, anche il meccanismo "git" è stato inventato da Torvalds, ma da qualche mesetto il famosissimo github è divenuto di proprietà Microsoft... chissà se c'entra qualcosa).

domenica 16 settembre 2018

val pi√Ļ di mille discorsi


Promemoria tecnico dagli USA, capitale mondiale dei Valori Giudeocristiani Occidentali della Civiltà Occidentale Giudeocristiana: "gay" e "trans", è una vera epidemia; divorzi, molto peggio; "mamme single" (spesso neanche ventenni) che cercano un coglione che se le sposi e provveda al figlio mentre loro intendono continuare a cavalcare la giostra del cazzo ("ride the cock carousel"); abortismo, contraccettivi, pornografia, infedeltà coniugale programmata (lo chiamano "matrimonio aperto", "relazione aperta"); femminismo esasperato, specialmente in cinema e TV; obesità dilagante (metà della popolazione è in sovrappeso); abuso di alcolici, medicinali, zuccheri; vaccinismo esasperato, OGM senza freni; inquinamento ambientale senza controllo; si allarga il popolo di uomini non disposti a sposarsi e nemmeno a una relazione di breve termine...

E soprattutto: bolle finanziarie pronte a scoppiare. La gente ha già speso i propri futuri guadagni dei prossimi decenni. Un neolaureato cerca il suo primo lavoro perché ha mediamente decine di migliaia di dollari di debito studentesco. Già adesso hanno come orizzonte una vita da schiavi.

Quello che succede in America succede nel giro di pochi anni anche in Italia. Siamo sempre stati una loro colonia culturale.

sabato 15 settembre 2018

Il telos degli hacker e il tribalismo frutto delle ideologie

ESR, un noto promotore della cultura hacker (da intendersi in senso legittimo, cioè come variegato popolo di "smanettoni" accomunati dal voler produrre software esemplare, infrastrutture funzionanti, risultati non necessariamente utili/economici ma ingegneristicamente eleganti) dice la sua in merito al recente moltiplicarsi dei casi di progetti open source che, nella foga di essere inclusivi e aperti alle diversità, tirano fuori risultati eccentrici (esempio: gli attuali autori del linguaggio di programmazione Python stanno spazzando via dai sorgenti i riferimenti alla terminologia "non inclusiva" come processo padre / processo figlio, sebbene tale terminologia informatica sia universalmente in auge da parecchi decenni).

ESR si √® attirato ovviamente qualche critica: "nel dire che la politica non deve influire sulla cultura hacker stai facendo un'affermazione politica". ESR controbatte ricordando lo scopo - il telos - della "macchina sociale" che √® il mondo della cultura hacker, distinguendo tra la politica intesa a difenderla e la politica che o non √® necessaria o √® dannosa perch√© porta inevitabilmente a divisioni "tribali" tra gli smanettoni rendendo pi√Ļ difficile la realizzazione di soluzioni tecniche eleganti e funzionanti. E aggiunge che i fautori della "diversit√†" non sono altro che totalitaristi in erba che vogliono imporre le loro regole e un "controllo mentale" del prossimo.

L'articolo continua con un esempio spinoso: la cultura hacker dovrebbe difendere il diritto di quel Wilson di distribuire i files del progetto di una pistola "stampabile" con una qualsiasi stampante 3D? La risposta è sì, perché uno degli elementi della cultura hacker è la possibilità di copiare, modificare, riutilizzare, e il Potere non ama distinguere tra effettivo utilizzo e potenziale utilizzo. L'ateo ESR arriva ad un soffio dall'ammettere che la morale precede lo Stato.
Potremmo qui aggiungere tutte le nostre considerazioni morali ma ci limitiamo ad una sola osservazione: la tecnologia moderna √® il terrore di coloro che hanno sempre voluto ridurre la morale a moralismo illudendosi che vietare l'utilizzo di certi oggetti (telefonino, internet, stampante 3D...) produca automagicamente la virt√Ļ.

L'articolo di ESR è qui: http://esr.ibiblio.org/?p=8120

venerdì 14 settembre 2018

Un'applicazione del "se si «pu√≤» e costa poco, allora si «deve»"

Quando lavoravo presso una Certa Grossa Azienda i capi sotto sotto istigarono una campagna stampa contro la propria stessa azienda in modo che sui media e sui social si aprisse er dibbàttito e le polemiche e le discussioni, approdando come sempre al nulla, risultassero ultimamente in pubblicità gratis.

Perci√≤ oggi, nell'apprendere di un'associazione interreligiosa olandese che si chiama pacificamente Pax e che propone di bandire i “robot killer”, mi sovviene solo qualche amara risatina.

I Dieci Motivi per bandire i “killer robot” sono abbastanza prevedibili; in sintesi:
  • una macchina non dovrebbe prendere decisioni sulla vita e sulla morte
  • nascerebbero ambiguit√† sulla responsabilit√† ultima (la macchina? gli sviluppatori? gli operatori?)
  • essendo le macchine pi√Ļ economiche degli uomini, si faciliterebbe il mercato: maggior ricorso all'uso della forza, nuova corsa agli armamenti, incontrollabile proliferazione...
Il problema è che nella mentalità moderna la possibilità tecnica di fare qualcosa, non appena c'è la vaga percezione che sia conveniente dal punto di vista di usura, lussuria e potere (le tre antitesi a povertà, castità e obbedienza), diventa l'urgenza di farlo. Come dice il proverbio: quando hai un martello, tutto sembra chiodo.

Poco importa che figure religiose e politiche (inclusa la UE mercoled√¨ scorso) reclamino tale bando. La campagna in questione √® solo il sintomo di un'industria gi√† pronta ad accettare ordini e consegnare. La morale di un'azienda √® solo la «massimizzazione dei profitti», dove "profitto" √® la differenza tra costi e ricavi. Per cui - esempio ben noto nel mondo della telefonia mobile - pu√≤ essere alla fine dei conti profittevole (al netto della super-multa e del danno di immagine) anche il lanciare una campagna pubblicitaria ingannevole.

giovedì 13 settembre 2018

omosessualismo in salsa radiospadista

RadioSpada suggerisce letture e percorsi un po' troppo gay-friendly, a partire dal "Baron Corvo" (Frederick Rolfe) incorreggibilmente pederasta e di altri personaggi del decadentismo inglese (tutti invariabilmente omosessuali):

https://www.corrispondenzaromana.it/esiste-il-pericolo-di-un-tradizionalismo-gay-friendly/


La risposta radiospadista ha un che di ciellino: «uh, beh, il decadentismo era pieno di contraddizioni...» (anche Testori era pieno di "contraddizioni", giustissimo, sar√† stato per questo che Cielle non sembra aver preso nessuna significativa posizione sull'avanzata dell'ideologia omosessualista. Chiss√† se √® a causa di certi capetti troppo famosi).

mercoledì 12 settembre 2018

per la gioia dell'attivismo gay...

L'omosessuale vescovo McCarrick, ex cardinale, era un po' troppo "vicino" al commissariato Istituto del Verbo Incarnato (IVE). Dall'ottimo sito IVE info, con abbondanza di (vergognose) foto:
http://www.iveinfo.org/2018/08/mccarrick-institute-incarnate-word.html


L'omosessuale prete che si è "sposato" con un suo pari omosessuale ha celebrato una Messa Gay:

http://www.lanuovabq.it/it/messa-del-prete-gay-il-tabu-di-una-scomunica-doverosa


Wanted: il cardinale Wuerl ("probabilmente omosessuale"; è quello che invocava trasparenza e che aveva "conoscenza diretta delle pre dazioni di McCarrick sui seminaristi") ha fatto mettere un giornalista sulla lista nera delle persone da non far entrare in santuario:

http://www.marcotosatti.com/2018/09/11/il-card-wuerl-proibisce-a-un-giornalista-scomodo-di-entrare-in-chiesa-la-foto-sulla-lista-wanted/


Post scriptum: qualcuno, pensando di esibire maggior buonsenso degli altri, andava proclamando che Viganò non avrebbe dovuto fare una denuncia pubblica ma solo informare per lettera tutti i cardinali e aspettare che "uno onesto" fra loro si muovesse.

Ci permettiamo di dubitarne quantomeno in virt√Ļ di un esempio che dal mondo della sicurezza informatica: molte grandi aziende, per economia o per stupidit√† dei propri manager, fingono che tutto va ben, madama la marchesa, disattendendo persino le linee guida degli esperti da loro stessi pagati, finch√© non scoppia lo scandalo, poich√© l'unica cosa che davvero temono √® la cattiva pubblicit√† sui giornali:

https://www.troyhunt.com/the-effectiveness-of-publicly-shaming-bad-security/

martedì 11 settembre 2018

l'autoattentato ("inside job") dell'11 settembre 2001

L'autoattentato cosiddetto "islamico" dell'11 settembre 2001, comodissimo alibi per le campagne belliche in Medio Oriente, colpì:
  • le Torri Gemelle al termine del loro ciclo economico di vita (andavano rifatti gli oltre 110 ascensori e andavano ripulite dall'eternit: sarebbe costato meno abbatterle e ricostruirle);
  • l'edificio WTC7 del World Trade Center, che croll√≤ magicamente senza essere colpito;
  • l'unica ala del Pentagono che in quel momento non era utilizzata (il missile che la colp√¨, cio√® il cosiddetto "aereo" di cui non sono mai state diffuse le immagini delle telecamere di sorveglianza, giunto al bersaglio, fece un largo giro prima di colpire il bersaglio);
  • la Casa Bianca non venne colpita dall'aereo United Flight 93 poich√©, come ci informa Hollywood, cio√® la fonte storica ufficiale, i passeggeri eroicamente si ribellarono ai "terroristi" facendo precipitare l'aereo in un quadratino di dieci metri per dieci nelle campagne della Pennsylvania. (oppure, come disse il vicepresidente USA Cheney, venne "abbattuto"; quisquilie, no?).
Su quest'ultimo bersaglio vale la pena osservare il punto in cui tale "aereo" avrebbe impattato il suolo, da un servizio televisivo che - come gran parte di servizi simili di prima mano - stranamente non √® stato pi√Ļ ritrasmesso:

https://www.liveleak.com/view?i=1f9_1214086102

La commentatrice televisiva si chiede come mai ci siano cos√¨ pochi frammenti dell'aereo e tutti "piccoli piccoli". Pi√Ļ avanti: "Non c'era niente che potesse far pensare ad un incidente aereo... Niente fumo, niente fuoco, solo un paio di persone che camminavano l√¨ guardando i pezzi". Quanto √® grande il cratere? "Probabilmente venti per quindici piedi" (sei metri per cinque: niente male per un Boeing 757-222 lungo 47 metri e largo 38 e con un serbatoio da 43 metri cubi di combustibile).
Ma no, noi sì che siamo furbi e svegli! A noi non la si fa, eh! Noi crediamo solo alle Fonti Ufficiali, cioè Hollywood e i notiziari ufficiali delle fonti ufficiali. Devono per forza essere stati gli islamici, in modo da farsi punire!

Dovevamo assolutamente aggiornare la nostra teologia per includere l'equazione "islam uguale terrorismo", poiché è comodissimo pensare che i problemi della Chiesa siano tutti esterni, e che il gangsterismo americano (con tutta la serqua di immoralità di contorno a cominciare dall'aborto e dall'omosessualismo) sia in fin dei conti l'unica garanzia di vita cristiana civile e felice.

Citazione:
...quel giorno,a Washington, erano al potere (al Pentagono con tre vicemininistri j e un comitato di crisi j specialmente creato da Richard Perle, j) gente che un anno prima aveva scritto a chiare lettere quel che avrebbe fatto: ossia “Una nuova Pearl Harbor” per scatenare le forze armate USA in una destabilizzazione infinita contro paesi islamici, Irak, Afghanistan, Siria, Iran, che Israele sentiva come un pericolo...
https://www.maurizioblondet.it/lezione-ai-complottisti-inesperti-da-un-complottista-avanzato/

domenica 9 settembre 2018

vecchi articoli

 Vaticansecondismo in azione:
Articolo 88: Una donna che abbia abbondantemente cavalcato la giostra del cazzo può comunque essere ammessa all'Ordo Virginum e presentarsi alla consacrazione con l'abito bianco che simboleggia la verginità.
https://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/la-verginita-non-e-necessaria-e-le-spose-di-cristo-insorgono/

Mi ricorda un frammento del Quinto Evangelo pubblicato da Giacomo Biffi nel 1969:
Ci sono di quelli che per Regno dei cieli, laddove lo esiga il bene della comunità, si astengono dal generare per qualche tempo. E non dovrebbe essere una cosa difficile da capire. (Quinto Evangelo)


Ecco un articolo che sintetizza bene il caso Davis e che si conclude con un dubbio: è il Bergoglione ad aver improvvisamente cambiato idea o è il cerchio magico dei vari Lombardi-Parolin-Rosica-ecc. ad averlo manipolato o disubbidito?

https://www.corrispondenzaromana.it/alcune-domande-inquietanti-sul-caso-kim-devis/

(noi umili fedeli cattolici aggiungiamo una domanda: visti i soggetti che da parecchi decenni si aggirano per i sacri palazzi a cominciare dal Bergoglio, se anche salisse al soglio un novello Pio V ci sarebbe davvero possibilità di ritornare ad una Chiesa normale?)

sabato 8 settembre 2018

varie

Gesuitismo frocesco: nel 1972 fondano un'associazione gay (condannata dalla Chiesa), nel 1976 quei quattro gesuitanti ge-suini si fanno fotografare in prima fila al gay pride:

https://cooperatores-veritatis.org/2018/09/07/gesuiti-in-prima-fila-sapevate-che/


«Non possiamo distinguere i sani dai pazzi»: le diagnosi psichiatriche sono inattendibili:

https://it.wikipedia.org/wiki/Esperimento_Rosenhan


Un trans cinquantaduenne inglese, arrestato, viene messo in un carcere femminile perché si identifica come donna, e sì che gli inglesi sono davvero sensibili ai diritti LGBTP. Dopo pochi giorni di detenzione si segnala per aver sessualmente aggredito una carcerata. Nella parte non leggibile dell'articolo quest'ultima parla dell'erezione (del pene, non della diocesi) di costui che si identifica come donna, così, tanto per far capire che i trans, nonostante si imbottiscano di farmaci per femminilizzare il corpo, nonostante vogliano vestirsi da donna, usare i pronomi femminili, eccetera, in fin dei conti conservano i cromosomi maschili "XY", che non possono cambiare in quelli femminili "XX":

https://www.telegraph.co.uk/news/2018/09/06/transgender-person-accused-rape-remanded-female-prison-sexually/

venerdì 7 settembre 2018

vendetta bergogliona contro Viganò

Bergoglio su tutte le furie mobilita Coccopalmerio contro Viganò:

https://www.corrispondenzaromana.it/larcivescovo-vigano-punito-per-aver-detto-la-verita/


"Il malcontento è altissimo" ma la stampa finge di non vedere:

https://www.confederazionetriarii.it/memoriale-vigano-il-cerchio-si-stringe-ma-litalia-non-ne-parla/


San Pier Damiani cos√¨ scriveva a proposito di papa Benedetto IX: “Sguazzante nell’immoralit√†, un diavolo venuto dall’Inferno travestito da prete, apostolo dell’Anticristo, saetta scoccata da Satana, verga di Asur, figliolo di Belial, puzza del mondo, vergogna dell’umanit√†”. Eppure era il Romano Pontefice. Cosa avrebbero scritto Tornielli o Melloni all’epoca?
https://www.riscossacristiana.it/alle-radici-del-papismo-contemporaneo-di-andrea-maccabiani/

giovedì 6 settembre 2018

"Jews run porn"

La notizia del giorno: "Israele ha bloccato tutti i siti porno".

Traduzione in italiano dal gergo giornalistico: "In realtà hanno solo proposto (disegno di legge) un blocco che i provider internet israeliani dovrebbero fornire a partire da una lista di siti porno o presunti tali e che potrà comunque essere aggirata coi soliti trucchetti (DNS, VPN, TOR, ecc.) e che riguarda solo il web (non i servizi come Snapchat, Whatsapp, eccetera".

http://totalitarismo.altervista.org/israele-ha-bloccato-tutti-i-siti-porno/


Promemoria: come dicono gli americani, "Jews run porn" (l'industria porno √® in mano agli ebrei). Sul Jewish Quarterly 4/2004 si vantava il monopolio ebraico nell'industria pornografica americana (cio√® del paese che produce la maggioranza assoluta della pornografia mondiale), per di pi√Ļ plagiando una ricerca fatta da Michael E. Jones:

http://totalitarismo.altervista.org/ebrei-industria-pornografica/


Cari goyim ("non giudei"), ricordatevi di Alvin Goldstein (1936–2013): «L’unico motivo per cui noi ebrei facciamo pornografia √® che pensiamo che Cristo e il cattolicesimo fanno schifo».


Promemoria: "no all'antisemitismo":

http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/massoneria/articoli/pagine_articoli/nota_antisemitismo.htm

martedì 4 settembre 2018

nu latitante (Wuerl)

Bergoglio comanda che Wuerl venga esfiltrato e nascosto. Chissà se i Padroni del Discorso hanno già scritto nel Death Note il nome di quest'ultimo...

https://www.riscossacristiana.it/le-ultime-avventure-del-card-wuerl-di-elisabetta-frezza/


Al cardinale Wuerl dedichiamo la canzone Nu Latitante ricordando ai nostri lettori che essa rasenta l'apologia di reato:

https://youtu.be/6_b2mxcjB-w

lunedì 3 settembre 2018

nuova musichetta al Centralino Vaticano!

Con proprio decreto il Santo Padre Francesco ha ordinato che il Centralino del Vaticano addotti come unica e perpetua musica d'attesa l'immorale capolavoro dei Village People, gruppo musicale capace di esprimere al meglio, nei testi delle canzoni, nelle scenografie come nella vita, i pi√Ļ puri valori cristiani tanto cari a Papa Francesco, al cardinale McCarrick, al cardinale Farrell, al cardinale Coccopalmerio, a monsignor Ricca ...