mercoledì 12 novembre 2014

la tv dei vescovi voleva trasmettere la LUSSURIA

Prendete nota: è stato un certo Cesare Ciavoni, direttore del TgTg di Sat2000, a invitare il noto transgender Wladimiro "Luxuria" Guadagno a pontificare in prime time dalla tv dei vescovi.

Scoppia lo scandalo e fioccano le proteste cattoliche contro Sat2000 ed è Paolo Ruffini a restare col cerino acceso in mano e a dover mettere la "pezza a colori": «forse il giornalista non aveva messo in conto l'assemblea della CEI...»

http://www.repubblica.it/politica/2014/11/11/news/luxuria-100269861/


Considerati i vizietti (esercìti o latenti) di certi ecclesiastici, non dubito che avrebbero gradito. Perciò l'assenza di Luxuria da Sat2000 è solo temporaneamente rinviata.


2 commenti:

  1. Luxuria non è un transessuale, in quanto non ha fatto l'operazione per cambiare sesso. Si può dire che sia solamente un travestito, cioè un uomo che ha ancora il membro virile e le gonadi, come si vede anche dall'eloquente immagine del sapido settimanale Gente, e che si veste, parla e si atteggia come una donna.

    Capreolus

    RispondiElimina
  2. anche il "trans", ipostasi dell'ideologia gender, è hegeliano: sessualità in Divenire, invece che legata all'Essere;
    poi ancora Tesi (maschio) - Antitesi (femmina) > Sintesi > la sessualità mutante transeunte nel Trans, "unità nella diversità".
    Era pre-visto probabilmente anche questo nello stiracchiamento dei Semina Verbi al Concilio....

    RispondiElimina

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.