mercoledì 7 settembre 2011

per "aggiustare" un po' la storia passata...

Sul megaincontro tra lefebvriani e Santa Sede del prossimo mercoledì 14, ecco un impietosamente preciso articolo di don S. che passa in rassegna contraddizioni e ambiguità, tra "dimenticanze" e "ultimatum", di Fellay e compagni:

http://disputationes-theologicae.blogspot.com/2011/09/accordo-roma-econe-abbiamo-scherzato.html


Una TV israeliana trasmette un programma demenziale dove la conduttrice in bikini dialoga con un pupazzetto per schernire Gesù Cristo (definito "un nemico"). Prima che "miracolosamente" scompaia da Youtube, vale la pena darvi un'occhiatina (è sottotitolato in italiano):

http://www.youtube.com/watch?v=lo6M5i4aNj8


Risum teneatis! Torniamo ancora al caso Scola: il cardinale (o chi per lui) ha pensato bene di pubblicare una sua biografia ad uso degli ambrosiani più facinorosi per "aggiustare" una pagina di storia non proprio onorevole per questi ultimi. Nel 1969, durante la formazione al sacerdozio, i suoi superiori volevano [cacciarlo via in quanto ciellino] interrompergli la formazione per due o tre anni, rinviandogli il suddiaconato [alle calende greche] a dopo il servizio militare. Scola capisce che tira una brutta aria e per intercessione del don Giussani va a farsi ordinare suddiacono dal [ferocissimo] mons. Abele Conigli in quel di Teramo: nel 1970, in barba ai curiali ambrosiani, diventa prete. Visto che l'arma dell'interrompere la formazione si era dimostrata poco efficace, altri suoi coetanei (tra cui mons. Luigi Negri) riusciranno a farsi ordinare a Milano (ma per molti anni non accetteranno più ciellini in seminario). Come sempre, il Potere (specialmente quello curiale) è forte con i deboli e debole con i forti. Ecco un breve articolo in due pagine:

http://vaticaninsider.lastampa.it/homepage/news/dettaglio-articolo/articolo/scola-e-il-sessantotto-in-seminario-7757/

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.