venerdì 31 gennaio 2014

statistiche sulla morte dei trans

La causa principale della morte dei trans è il suicidio (oltre il 40%), senza contare gli inconvenienti dovuti alla "trasformazione" (ormoni, silicone, eccetera):

http://www.prolifenews.it/voce-della-scienza/le-confessioni-di-un-transessuale-transfobico/


Altre notizie: in Nigeria una legge anti-gay appoggiata perfino dai vescovi e ostacolata... indovinate da chi?

http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/01/30/i-vescovi-nigeriani-approvano-la-legge-anti-gay-ma-il-vaticano-vota-contro/

2 commenti:

  1. Uno dei " papabili" dell' ultimo conclave era un cardinale africano, del quale ora non ricordo il nome. Tutti i giornali ne parlavano, ma poi, dopo un' intervista nella quale esprimeva chiaramente il suo pensiero sull' omosessualita' , cadde subito nell' oblio.
    Mi mi sa che la lobby omo in Vaticano sia piu' estesa e/o piu' potente di quanto si pensi.
    Rosa

    RispondiElimina
  2. Per quanto riguarda l’articolo "statistiche sulla m0rte dei trans",che condivido del tutto, penso, però, che sarebbe stato più opportuno essere meno vaghi. Per esempio, sarebbe interessante e fondamentale, proprio da un punto di vista scientifico, sapere dove e da chi è stata fatta la ricerca sui 7000 transessuali ed avere qualche notizia più specifica sui risultati.
    Inoltre si dice nell'articolo: «Sulla base delle chiamate effettuate in momenti di crisi, ricevute in un periodo di cinque anni, su un sito web…» quale sito?
    Non è forse vero che parlare di un tasso di mortalità del 70% tra i transessuali è una cifra altissima?
    Invito il moderatore del blog, se posso permettermi, a fare più attenzione a ciò che pubblica o segnala, sopratutto di questi tempi e su certi temi. Perché l'articolo di Prolifenews porta acqua, colla sua imprecisione, al mulino della LGBTQ, presentandosi come un minestrone oscurantista.
    Tommaso.

    RispondiElimina

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.