martedì 28 giugno 2011

e questo è solo un esempio...

Domanda da cento milioni: sarà in grado Scola, a Milano, di fare quel che non ha fatto a Venezia? (cioè concedere più di una singola Messa tradizionale stabile per tutta la diocesi). E che dire dell'estensione alla liturgia ambrosiana del Motu Proprio Summorum Pontificum?

http://vaticaninsider.lastampa.it/homepage/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/scola-milano-scola-milan-3530/


Venne condotta un’inchiesta e si scoprì che qualcuno – noi sappiamo esattamente chi – aveva riposto la lettera del Sommo Pontefice in un cassetto della Segreteria di Stato. Questa volta l’amico dell’Abate – che mi ha raccontato direttamente questa storia, e quindi non si tratta di un «si dice» - ha chiesto al Santo Padre: «Scrivete concesso sulla lettera ed io mi incarico di portarla personalmente alla nuova abbazia». In tal modo, per poter portare la novità della decisione del Papa hanno aggirato la Segreteria di Stato. E questo è solo un esempio...

http://blog.messainlatino.it/2011/06/fellay-il-papa-non-ha-piu-il-controllo.html

1 commento:

  1. A suo tempo sui blog cattolici si salutò la nomina di Bertone come un "obbediente". In realtà Bertone sembra obbedire a qualcuno che non è il Papa. Ad esempio il caso dei vescovi giapponesi ai quali Kiko Arguello sta muovendo guerra. Bertone intervenne a favore di Kiko nonostante il Giappone ricada nelle terre di missione (sulle quali la Segreteria di Stato non è competente).

    RispondiElimina

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.