mercoledì 24 maggio 2017

Eucarestia nell'ISS

Grazie ad uno speciale accordo con l’Arcidiocesi di Galveston-Houston e con l’aiuto di padre James H. Kuczynski, parroco della chiesa di Santa Maria Reina di Friendswood, [nel settembre 2013] Hopkins ha portato con sé nello spazio una pisside con sei ostie consacrate, divise ciascuna in quattro pezzi. Abbastanza da poter ricevere la Comunione una volta alla settimana per le 24 settimane che è rimasto a bordo della Stazione spaziale.
https://it.aleteia.org/2016/05/25/lastronauta-che-ha-portato-il-santissimo-sacramento-nello-spazio/

La bidonata sta nel fatto che ogni settimana ha dovuto comunque sorbirsi un'omelia.

Resta solo da capire cosa avrebbe fatto in caso di qualche peccatuccio mortale.

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.