lunedì 2 gennaio 2012

Stalin, l'America e l'ebraismo scagionano Hitler

Il 22 maggio del 1939 Stalin proclama: «i nostri sforzi sono tesi a facilitare lo scoppio del conflitto mondiale», Poi si dirà che la colpa era stata solo di Hitler e di Mussolini, che sarebbero il male assoluto. E qualche sprovveduto ancor oggi ci crede, come crede che la colpa della guerra che infiamma il Medio-Oriente sia stata solo di Saddam, di Al-Qeida, di Hezbollah e di Hamas. Penso sia lecito chiedere ed avere la libertà di ricerca storica senza pregiudizi anche nello studio della figura di Hitler come di quella di Saddam, senza dover essere tacciati di filo-nazismo o baathismo. Poi gli storici di professione descriveranno ombre e luci di questi personaggi, senza dover essere linciati moralmente e accusati di filo-fascismo, come capitò a Renzo De Felice, per aver studiato oggettivamente la figura di Mussolini, senza pregiudizi ideologici.

L’allora ambasciatore statunitense in Inghilterra, Joseph Kennedy, padre del futuro presidente americano, aveva scritto: «Chamberlain mi dice: ‘L’America e l’ebraismo internazionale hanno spinto con la forza l’Inghilterra in guerra’».

Citazioni tratte da: http://www.doncurzionitoglia.com/salazar_filosofo_e_uomo.htm

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.