lunedì 13 maggio 2013

insperata grazia alla città di Napoli, e altre notizie

Morto l'ultimo abortista del Policlinico di Napoli: in quella struttura non si possono più uccidere bambini non nati:

http://www.uccronline.it/2012/03/20/al-policlinico-di-napoli-vince-la-vita-nessun-medico-abortista/



Citazione:
[Questi due italiani] in un recente articolo scientifico del Journal of medical ethics, sostengono, in quello che definiscono un «articolo accademico», la seguente tesi: abbiamo stabilito che per ragioni varie, dalle cattive condizioni economiche e psicologiche della gestante e della sua famiglia alla eventuale disabilità potenziale o effettiva del feto, è moralmente giustificabile annientare un non ancora nato; il corollario della tesi è che anche i neonati condividono la statuto di non persona, in senso razionale e volitivo, e quindi, sulla base delle stesse identiche ragioni, ciò che è possibile per i non nati, l'aborto, è possibile e moralmente giustificato anche per neonati, abortion after birth.
Questi ricercatori non sono isolati nel loro pensiero omicidario detto «utilitaristico»...
http://www.ilgiornale.it/news/interni/916211.html




Passiamo ad altro argomento:

le autorità civili dell'Eritrea si accorgono che un insegnante italiano risulta omosessualmente "sposato" con un tizio cileno. Licenziamento in tronco ed espulsione in una settimana:

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2013/05/11/news/insegnante_espulso_dall_eritrea_perch_omosessuale-58549482/

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.