mercoledì 13 marzo 2013

sagge parole di Lech Walesa

Lech Walesa:

«Non voglio che questa minoranza [di invertiti], con cui non sono d’accordo ma che tollero e comprendo, manifesti in piazza e faccia voltare la testa ai miei figli e nipoti; non voglio nemmeno sentir parlare di loro, facciano le loro cose tra loro e ci lascino tutti tranquilli»:

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2013/03/05/walesa-anti-gay-la-polonia-rinnega-il-suo.html

«Quel che ha detto mio padre è malvagio e crudele, fa male e ferisce», ha denunciato Jarek Walesa, figlio primogenito di Lech.

Oh, povero frù-frù!

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.