giovedì 29 marzo 2018

i matrimoni scarseggiano? è il mercato, ragazzi

Articolo originale
pubblicato sull'Independent

Innamorarsi alla maniera americana

Il seguente scambio di vedute è avvenuto sulle pagine web di annunci sentimentali per l'area di New York.

Dove ho sbagliato? Sono stufa di girare attorno al problema. Sono una bella ragazza (spettacolarmente bella) di 25 anni. Ho cultura e classe. Non sono di New York. Vorrei sposare un uomo che guadagna almeno mezzo milione di dollari l'anno. Capisco che ciò possa suonare strano a certe orecchie, ma si tenga presente che un milione di dollari l'anno a New York City sono il livello della classe media, per cui non penso di star chiedendo troppo. C'è qualcuno su questa community on-line che guadagni almeno 500K l'anno? O almeno mogli di questi "qualcuno" che possano suggerirmi qualcosa? Ho avuto appuntamenti con un uomo d'affari che guadagnava attorno ai 200-250K l'anno. Ma è proprio quello il punto oltre cui non riesco ad andare. 250mila dollari l'anno non basteranno per farmi vivere nell'area di Central Park West. C'è una donna al corso di yoga che frequento, che ha sposato un banchiere e vive nella lussuosa area di Tribeca. Non è carina come me, né è un gran genio. Dunque, qual è il suo trucco? Perciò le mie domande sono queste:
- dov'è che posso incontrare voi uomini single ricchi? siate specifici: bar, ristoranti, palestre.
- che cosa cercate in una donna?
- c'è forse un vostro particolare intervallo di età a cui dovrei puntare?
- come mai certe donne possono così facilmente avere un lussuoso stile di vita nell'Upper East Side? cosa c'è sotto?
- avvocati, banchieri d'investimento, dottori... quanto guadagnano veramente? e dove si incontrano quelli che maneggiano gli hedge funds?
- in base a che cosa voi ricchi decidete se una donna è solo per fidanzamento a termine oppure vale la pena essere sposata? Io infatti cerco solo il matrimonio.”

Risposta da un banchiere:

“Sono un uomo che rispetta i suoi requisiti. Guadagno più di 500mila dollari l'anno. Ecco il mio punto di vista: la sua offerta è chiaramente un pessimo affare. Ciò che lei suggerisce è un semplice scambio: lei offre il suo aspetto fisico e io i miei soldi. D'accordo, ma c'è un problema: il suo aspetto fisico svanirà, mentre i miei soldi continueranno in perpetuo - infatti, è molto probabile che i miei guadagni aumentino, ma è assolutamente certo che lei non diventerà più bella! Per cui, in termini economici, lei è un asset in continua svalutazione. Secondo il gergo di Wall Street, la sua verrebbe indicata come una posizione di trading, di mercanteggiare - non di buy & hold, di comprare per mantenere. Dal punto di vista del business, non ha molto senso "comprarla" (ciò che lei sta chiedendo) - per cui al più io "la affitterei". In quanto tale, ciò che avrebbe senso per me, è di limitarmi ad avere qualche appuntamento con lei, non di sposarla.”

1 commento:

  1. In genere detesto l'Usura e ancora di più quelli che ci campano...eppure (...guarda a volte che succede...), mi tocca apprezzare anche il banchiere...La affitti, la affitti la signorina! Conviene! Meglio una "gallina" oggi...che un uovo domani.

    RispondiElimina

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.