venerdì 6 gennaio 2017

la giustizia ecclesiale si adegua a quella "del mondo"... indovinate su cosa

In un articolo di The Week si ipotizza che Francesco I, pur avendo "tuonato" una decina di giorni fa contro gli abusi sessuali da parte del clero, stia per azzerare anche le misure volute da Giovanni Paolo II e Benedetto XVI che, sottraendo alla Congregazione per il Clero i casi degli abusi sessuali e trasferendoli alla Congregazione per la Dottrina della Fede, aveva ottenuto un largo aumento di "spretati" dal 2001 ad oggi.

Traduco un paragrafo:
Sono mesi che a Roma corrono voci su tale riforma. E non delle più allegre. Papa Francesco e i suoi cardinali alleati hanno notoriamente inderferito con le decisioni della CDF sui casi di abusi. Questo intervento è diventato così frequente al sistema che ormai in Vaticano i casi di abusi da parte del clero vengono distinti in due categorie. La prima è colpevole o innocente. La seconda è "con cardinali amici" o "senza cardinali amici".

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.