lunedì 28 marzo 2011

spennati i gesuiti in USA

Notizia in inglese: la Provincia Americana dei Gesuiti pagherà 166 milioni di dollari (circa 120.000.000€) di risarcimenti alle vittime di pedofilia dal 1950 agli anni '80 commessi da 140 persone (oltre a preti gesuiti ci sono infatti anche suore, confratelli laici, e lavoratori laici "esterni" alla Compagnia).

Molte delle vittime sono nativi nordamericani e nativi dell'Alaska. Molti di quei 140 abusatori sono già morti da diversi decenni. Nell'articolo viene citato Michael Pfau, avvocato di circa 150 vittime, specializzato in cause contro la Chiesa Cattolica, contro i Mormoni e contro i Boy Scout.

http://www.spokesman.com/stories/2011/mar/26/jesuits-to-pay-victims-of-abuse/


Resta da vedere se l'aver spennato i gesuiti li farà diventare più ortodossi.

Qualche numero:

* 120 milioni di euro diviso circa 20.000 gesuiti = una media di un danno di 6000€ per ogni gesuita nel mondo

* 120 milioni di euro diviso un'offerta da 12-15€ per intenzione per la messa = equivalente a circa otto-dieci milioni di messe di suffragio per defunti

* 120 milioni di euro diviso una media di 3€ di diritti d'autore per un libro = equivalente dell'incasso dalla vendita di quaranta milioni di copie di libri di Rahner

4 commenti:

  1. ...e intanto Ravasi si affanna a portare avanti quel Cortile dei Cretini...

    RispondiElimina
  2. ti sai spiegare come mai Magister è così favorevole a Ravasi?
    Idem mi risulta Radaelli...

    RispondiElimina
  3. che c'entra magister coi gesutiti?
    e che c'entra redaelli? e che c'entra ravasi?

    RispondiElimina
  4. c'entra col primo commento sul "cortile dei cretini"

    RispondiElimina

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.