domenica 14 giugno 2015

l'Ucraina e i valori giudeocristiani dell'occidente giudeocristiano

Il 6 giugno 2015 si è svolto a Kiev, in Ucraina, il primo Gay Pride ucraino, fortemente voluto dall'Occidente Giudeocristiano dei Valori Giudeocristiani e in opposizione a Putin "omofobo".

Citazione:
Purtroppo per loro, gli inviati di Le Monde e del Guardian hanno dovuto riferire che a Kiev i tempi non sono ancora maturi per la Libertà. Le checche in defilé erano 300; per la loro protezione, Poroshenko aveva mobilitato 1200 poliziotti; la sfilata è durata appena una mezzoretta. Senza incidenti…. (cito Le Monde) “fino al momento della dispersione del raduno, un punto che gli organizzatori hanno trascurato.”. Perché i gay, a quel punto non più protetti dai poliziotti, si sono trovati “prede braccate  da contro-manifestanti mascherati e decisi a menare, prese in trappola nel dedalo delle strade del quartiere; si sono visti manifestanti spaventati tentare di fermare le auto in strada per sfuggire ai colpi…”. Una vera caccia all’uomo, se si può usare la parola uomo in questo caso. Povere checche ucraine.
http://www.maurizioblondet.it/kriminal-global-dallucraina-alla-siria/

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.