mercoledì 24 aprile 2013

problema: celebrare Messa sul pianeta Marte

Ordunque: c'è qualche problemino tecnico che merita una discussione.


Salvo imprevisti (per lo più di carattere economico), nel 2023 un gruppetto di quattro esseri umani colonizzerà il pianeta Marte, con biglietto di sola andata (Marte è raggiungibile in circa tre mesi, a patto che si parta quando è "vicino" alla Terra, cioè ogni due anni circa, per cui è materialmente troppo costoso "tornare" sulla Terra).


Nei prossimi dieci anni una serie di missioni spaziali precederà la colonizzazione, depositando su Marte macchinari, scorte di acqua e ossigeno, materiali da costruzione, terreno coltivabile e semi.

I primi terrestri, nell'arco di poche settimane, attiveranno un'area vivibile e una serra coltivabile (ovviamente il tutto sarà isolato dall'atmosfera marziana, irrespirabile).


Le missioni successive forniranno altri materiali di sopravvivenza ma nell'arco di pochi anni la comunità diverrebbe autonoma quanto a produzione di energia, viveri, depurazione di aria e acqua, ingegneria e medicina (anche se ovviamente ci sono cose che non si potranno curare lì).

Col passare degli anni si potranno inviare altri colonizzatori e altri materiali. Cinque secoli fa cominciava la colonizzazione del Nuovo Mondo, e ora si può cominciare a colonizzare un nuovo pianeta (un po' inospitale, certo, ma per parecchi versi simile alla Terra: giornate di poco più di 24 ore, gravità poco più della metà di quella terrestre, abbastanza luce solare per usare pannelli solari, il suolo marziano contiene acqua -sebbene sia ancora un enigma l'estrarla-, eccetera).



Problemino tecnico: chi vi celebrerà Messa?

Occorre almeno un prete missionario con abbondante scorta di ostie e vino (e pianete, paramenti e olii e suppellettili sacre) che vada su Marte. Per restarci. Terra di missione, in cui prima o poi occorrerà una presenza stabile (amministrazione apostolica, diocesi, vescovo, anzi, vescovi...). Non ci si converte mica solo sulla Terra!


Curiosità:
  • ecco la foto della prima santa Messa celebrata fuori dal suolo terrestre (erano in volo su un dirigibile Zeppelin, domenica 6 maggio 1936), grazie ad un permesso speciale di papa Pio XI:
(foto: dal blog Catholicvs)
Note:
  • la missione su Marte di cui si parla sopra è Mars One
  • esistono altre organizzazioni che si stanno dando da fare per inviare persone stabilmente su Marte: Mars Drive, Mars Society, Mars Foundation
  • il primo manufatto umano che ha toccato Marte fu la sonda sovietica Mars 3 nel 1973.

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.