martedì 12 settembre 2017

eutanasia volontaria di Cielle

Notizie dal CLU (Comunione e Liberazione Universitari) del Poli:
la Cielle bergogliona rinnega don Giussani e san Pampuri.

Immagine proibita:
impedisce l'avviamento di processi
nelle aule universitarie
Alla scuola di comunità di venerdì scorso il capo del CLU del Politecnico di Milano in una memorabile supercazzola in ciellinese moderno ha detto che ci si è chiesti se l'interfacoltà (un gruppo di aule del Poli, da diversi decenni "molto caratterizzate" dalla presenza di studenti ciellini, volantoni ciellini, armadietti ciellini, ecc.) fosse stata "troppo caratterizzata" piuttosto che "un posto per tutti".

Pertanto, senza che nessuno esterno a Cielle l'abbia ufficialmente richiesto, allo scopo di rendere quelle aule "sempre più per tutti" il capo del CLU - in sintonia con l'equipe superiore di Cielle - ha chiesto al rettore di ristrutturarle.

E per far capire a quest'ultimo la propria "disponibilità" ha fatto già togliere le numerose immagini di don Giussani e san Riccardo Pampuri che erano lì ab immemorabili, contestualmente eliminando gli "armadietti ciellini".

In pratica i ciellini devono neutralizzarsi però dicendo che ciò non sarebbe un neutralizzarsi e che non sarebbe un fingere di non esserci. Questo ritirarsi, insieme alla furia iconoclasta, sarebbe - stando al capo del CLU del Poli - un "facilitare il rapporto con l'altro". E poi, come ha detto don Pino all'equipe senza ottenere neppure una pernacchia, occorre "non possedere degli spazi ma avviare dei processi".

Spunti di riflessione, in ordine casuale:
  • c'è ancora qualche differenza tra la Cielle di oggi e la peggiore Azione Cattolica degli anni Settanta con la sua "scelta religiosa" e il suo linguaggio fumoso e astruso?
  • i ciellini cresciuti a pane, dialogo, "avviamento dei processi" e bergoglionate varie, lo sanno che fino a non troppi anni fa l'appartenenza al movimento faceva beccare sabotaggi, sprangate e molotov?
  • quando don Giussani diceva «mandateci in giro nudi ma lasciateci la libertà di educare», voleva per caso intendere «bisogna andare in giro nudi in modo da avviare dei processi»?
  • da quando in qua il «rapporto con l'altro» esige il nascondere la propria identità? (e di fingere di non star fingendo di nasconderla?)
  • il fondo comune del movimento, visto che il movimento ti censura don Giussani, merita ancora i tuoi soldi?

    se occorre "non possedere degli spazi ma avviare dei processi", il movimento dovrebbe subito sbarazzarsi degli immobili che possiede (tra cui ad esempio la sede di Milano, il centro internazionale di Roma, ecc.)

Nota importante: Nanni Moretti nel 1989 aveva già profetizzato come sarebbero diventati i ciellini di oggi:

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.