lunedì 4 novembre 2013

l'inserimento di ecclesiastici omosessuali

Citazioni di don Ariel:
...Sono apparse forme inedite di clericalismo e di autoritarismo. I campioni progressisti del dialogo e della collegialità usano aggressività e coercizione contro chiunque la pensi al di fuori di questo religiosamente corretto. E' sempre possibile infischiarsene dei dogmi della fede, di decostruirli secondo una logica antropocentrica, ma guai a chi osi metter in dubbio il carattere « sacro » e « in­fallibile » del magistero esercitato da alcuni teologi imbevuti di hegelismo e della teologia di Karl Rah­ner, pensieri che li conducono al fianco del modernismo e di eterodossie di ogni genere : costui sarà messo al bando da questa consorteria unita e potente tanto nella Curia romana quanto nelle Università pontificie.

A ciò bisogna aggiungere che a partire dagli anni 1970, c'è stato l'inserimento di ecclesiastici omosessuali il cui numero, per cooptazione, si è considerevolmente accresciuto negli anni.

Oggi essi costituiscono una vera lobby di stampo mafioso, potente e pronta a distruggere chiunque si opponga loro...

Quando si è rivelato opportuno estrometterne qualcuno dalla Curia romana, essi sono stati accolti e protetti dai vescovi nella cui diocesi hanno instaurato cerchie d'influenza, circondandosi prevalentemente di omosessuali. Ancora una volta, corrotto com'è il sistema, non è possibile agire diversamente, perché se un colpevole è punito, si vendicherebbero trascinando nella sua caduta tutti gli altri membri di questa mafia : bisogna dunque proteggerlo costi quel che costi...

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2013/11/catholica-intervista-ariel-levi-di.html

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.