mercoledì 23 dicembre 2020

nota sui vaccini


 

3 commenti:

  1. Spiegazione per i non addetti ai lavori.

    Il soggetto rappresentato è Wojak, protagonista di parecchi "meme" da diversi anni, qui nella variante "soyjak" (il Wojak consumatore di alimenti a base di soia, cioè il tipico sinistrorso LGBTP*-friendly americanoide), con problemi di calvizie e barba trascurata.

    Nel riquadro in alto è infuriato a morte perché il videogioco Cyberpunk 2077, ampiamente pubblicizzato prima dell'uscita e con un grandissimo hype, è risultato pieno di fastidiosi bug e imperfezioni durante il gioco, al punto che la Sony lo ha ritirato dal suo catalogo offrendo un rimborso agli acquirenti. È stato sviluppato troppo in fretta (per riuscire a rilasciarlo prima delle vacanze natalizie 2020).

    Nel riquadro in basso effettua la soy gape (cioè la bocca aperta fino all'impossibile, per manifestare entusiasmo).

    RispondiElimina
  2. La vignetta è divertente, ma fuorviante. Se volessimo fare un ulteriore parallelismo, la Sony in questo caso sarebbe come FDA o l'EMA dei videogiochi. Nel primo caso il prodotto non ha superato le analisi, nel secondo sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto focale della vignetta non è il parallelo videogioco/vaccino ma è l'atteggiamento del credulone rappresentato dal "Wojak".

      Nel caso del videogioco fallato (cioè una questione tutto sommato irrilevante per la sua vita, anche se lo avesse comprato davvero) percepisce correttamente la realtà partendo dai fatti e dalle testimonianze, e trae ragionate conclusioni.

      Nel caso del vaccino, di fronte almeno a dei dubbi (il fatto che il vaccino non ti esime dall'obbligo delle mascherine, non implica che non ti ammalerai, non garantisce che non sarai infettivo tuo malgrado, non è privo di effetti collaterali a breve e lungo termine...), il credulone crede ciecamente alla Narrativa Ufficiale.

      Elimina

Su questo blog diversi amici suggeriscono notizie e documenti relativi alla fede cattolica e alla Chiesa. Si tratta per lo più di materiale già pubblicato su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.