venerdì 23 novembre 2018

てんばつ ("punizioni divine")

...una opportuna citazione di Gustave Le Bon: questo antropologo e medico, autore del saggio La Psicologia delle Folle (1895), ateo, ha scritto: “La storia ci insegna che i popoli non sopravvivono a lungo al tramonto della loro fede”:

https://www.maurizioblondet.it/non-occorre-essere-credenti/ 


Tra i valori giudeocristiani della civiltà giudeocristiana dell'occidente giudocristiano spicca il turismo. L'Islanda - nazione meno popolosa della città di Venezia - in pochi decenni è passata da terra incontaminata di pescatori e coltivatori a carrozzone turistico ingolfato di tariffe sui posti "da selfie", negozietti che vendono le carabattole tutte uguali, scomparsa dei prodotti locali che non interessano ai turisti, abituati a pane pre-affettato e yogurtino a colazione, incidenti coi droni e con le auto, cartelli che ricordano che il buffet-colazione in albergo non autorizza a portarsi una busta da riempire per pranzare e cenare gratis, strade urgentemente pavimentate per il transito turistico, gente che ha dovuto traslocare perché i turisti disturbavano a morte a causa di quella piccola cascata, e sullo sfondo l'avidità dei cittadini locali, gli immensi debiti con le banche, e fallimenti in arrivo non appena si sgonfia la bolla turistica (e così la mega-crisi di qualche anno fa si ripeterà). Dimmi come va l'industria turistica e ti dirò quanto è stata cancellata l'identità del tuo popolo:

https://www.zdziarski.com/blog/?p=7633

Nessun commento:

Posta un commento

Questo è un blog per segnalare notizie ecclesiali generalmente pubblicate su altri siti web.

Sono gradite segnalazioni, correzioni, precisazioni, rettifiche (purché documentate) e commenti in tono civile. Tutto il resto non è gradito.

I vostri commenti sulle vecchie pagine vengono pubblicati generalmente dopo 24-48 ore.